MAMMA E BAMBINO

Allattamento al seno misto: in che cosa consiste e come farlo funzionare?

Associare il latte in formula all'allattamento al seno è percorso frequente, che può però risultare frustrante per la mamma e di confusione per il bambino. Ecco qualche consiglio per farlo funzionare con serenità.
LEGGI IN 1'

L’allattamento al seno misto è una strada molto comune soprattutto tra le mamme che all’inizio non avevano molto latte o hanno fatto fatica ad attaccare il bambino. Non è una strada facile e molto spesso il latte artificiale tende a diventare predominante sul latte materno. Che cos’è e come si fa funzionare?

L’allattamento misto consiste nell’'integrazione con la formula. Il bimbo quindi si ritrova a bere dal biberon il latte artificiale e a essere attaccato anche al seno. Per farlo funzionare devi:  

  • Usare il tiralatte per stimolare la produzione di latte quando il tuo bambino prende la formula.
  • Se stai usando un biberon per integrare, si consiglia di darlo prima e poi di finire l'allattamento al seno. Sembra controintuitivo, ma poiché il tuo bambino si sente soddisfatto quando è al seno, può godersi di più l'allattamento. Se prima lo allatti al seno e potrebbe iniziare a preferire il biberon perché lo associa a quella sensazione piena e felice.
  • Parla con un professionista della salute: un consulente per l'allattamento potrebbe essere la scelta migliore per supportarti durante il processo.

I bambini succhiano in modo diverso su un biberon rispetto al seno, e alcuni non si attaccheranno altrettanto bene al seno se hanno avuto biberon (questo si chiama confusione del capezzolo). Questo rischio diminuisce se l'allattamento al seno è ben consolidato prima dell'introduzione del biberon. È dunque davvero importante farsi seguire per evitare questo rischio e trovare entrambi soddisfazione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione