BENESSERE

Zucchero di cocco, proprietà e benefici

I fiori dell'albero di cocco offrono un nettare dolce che può essere elaborato per creare uno sciroppo o una sostanza simile al miele. Quando questa sostanza viene essiccata si utilizza per formare lo zucchero di cocco granulato.
LEGGI IN 2'

Se stai cercando di ridurre lo zucchero raffinato, probabilmente avrai già provato tutti i dolcificanti alimentari sul mercato. Tra quelli naturali, devi sperimentare almeno una volta lo zucchero di cocco. Che cos’è? Prima di tutto non deriva dalle noci di cocco, ma è uno zucchero di origine vegetale ricavato dalla linfa dell'albero del cocco (o palma di cocco).

Lo zucchero di cocco ha un basso indice glicemico rispetto a quello da tavola normale. Contiene inoltre tracce di vitamina C e tanti minerali come ferro, potassio, sodio e zinco. Tuttavia, dovresti consumarne davvero grandi quantità per poter fare il pieno di questi nutrienti.

A livello molecolare, lo zucchero è un carboidrato che il corpo utilizza come fonte di energia. Sia lo zucchero di cocco sia lo zucchero da tavola sono principalmente saccarosio, un disaccaride, mentre la loro composizione molecolare rimanente comprende anche tracce di due monosaccaridi, fruttosio e glucosio.

In un cucchiaino di zucchero di cocco ci sono 18 calorie come in quello semolato. La differenza significativa si può vedere nei livelli dell'indice glicemico dei due zuccheri. Quello di cocco è molto più basso e ciò lo rende interessante per le persone diabetiche o che hanno bisogno di mantenere la glicemia bassa.

E non è tutto, perché contiene inulina. L'inulina ha la capacità di stimolare la crescita dei bifidobatteri intestinali, gli stessi che si trovano comunemente negli integratori probiotici. Questo può aiutare a dare una spinta generale al sistema immunitario e può anche favorire una migliore salute intestinale, prevenendo per esempio la colite ulcerosa e la diarrea.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione