PSICOLOGIA

You only live once, la filosofia del carpe diem

LEGGI IN 2'

Vivere la vita come se fosse sempre l'ultimo giorno, gustandosi le emozioni e soprattutto correndo il rischio. Il famoso Carpe diem, locuzione latina tratta dalle Odi del poeta latino Orazio, traducibile in "cogli il giorno" e spesso liberamente tradotta in "cogli l'attimo", e diventata popolare grazie al film "L'attimo fuggente", è stato sostituito con un'altra espressione, più moerna e, ovviamente, in lingua inglese, ovvero yolo.

Che cosa significa You only live once?

You only live once è diventato l'acronimo cool "Yolo", che significa "si vive una sola volta". In realtà l'espressione latina e quella inglese hanno esattamente lo stesso significato, ovvero sono un invito a godersi la vita e a non sprecare le occasioni. I treni non passano due volte, tanto per utilizzare un altro luogo comune, e per essere sicuri di non avere rimorsi bisogna cercare di prenderli.

Yolo è un po' figlio delle nuove generazioni, anche se il primissimo uso è attribuito a Goethe. Nel 2004 è diventato anche il nome di un brand di abbigliamento molto apprezzato dai giovani. È un'espressione che è ricorre in diverse canzoni, come "The Motto" di Drake, e #yolo è anche uno degli hashtag più condivisi dai ragazzi nei social network, probabilmente divenuto in auge dopo che Zayn Malik, ai tempi cantanti One Direction, ha utilizzato più volte questo modo di dire sia nelle interviste sia sul palco.

Yolo, dalla musica all'Oxford Dictionary

E' un'espressione inflazionata e non piace a tutti, anzi sono in molti a criticarla. Non a caso Yolo ha assunto anche un altro significato, ovvero "You Obviously Lack Originality" (Ti manca ovviamente l'originalità). Sta di fatto che originalità oppure no, nel 2017, questo neologismo è entrato a far parte dell'Oxford Dictionary. Per la serie, la popolarità vince su tutto. 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta