PULIRE FACILE

Vetri con aloni: ecco gli errori da evitare

LEGGI IN 2'

Pulire specchi e finestre è sicuramente l’attività di pulizia più difficile in casa. Se passi l'aspirapolvere e perdi un punto o due sul tappeto, non se ne accorgerà nessuno, ma finestre e specchi striati e nuvolosi sono davvero brutti. Quali sono gli errori che potresti aver commesso? Ecco come affrontare la frustrazione di non riuscire mai ad avere superfici brillanti.

Stai usando troppo spray detergente. Usare una quantità eccessiva di prodotto porta spesso a striature, soprattutto se il detergente che stai utilizzando non evapora abbastanza velocemente. Più prodotti significa più cose da pulire e questo è uno spreco di energia e di materiale. Invece di spruzzare l'intera lastra di vetro o coprire l'intero specchio con un detergente per vetri, prova a nebulizzare solo un paio di spruzzi. Oppure prova a spruzzare un po' di prodotto direttamente sul panno per la pulizia. Se utilizzi il minimo indispensabile di prodotto per eliminare lo sporco, cancellerai macchie e aloni senza lasciarti nulla dietro.

Stai usando lo straccio sbagliato. Se usi un normale panno di spugna, lascerai dei pelucchi che sicuramente non renderanno il tuo vetro trasparente. Il successo della pulizia del vetro dipende dall'utilizzo di un materiale privo di lanugine per strofinare. Scegli un panno in microfibra. Non lasciano lanugine e la fitta trama del tessuto aiuta a rimuovere lo sporco dal vetro.

Non stai applicando abbastanza pressione. La pulizia delle finestre sicuramente non richiede lo stesso tipo di olio di gomito di quello necessario a pulire un forno sporco, ma per farlo bene è necessario applicare un po' più di pressione di quella a cui potresti essere abituato. Oltre a strofinare il vetro con maggiore forza mentre lo pulisci, ricordati di lucidarlo dopo averlo pulito. Questo significa semplicemente passare il panno sulle aree che hai già pulito con piccoli movimenti circolari.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione