CAPELLI COLORATI

Come scegliere la tonalità di biondo in base alla carnagione

LEGGI IN 2'

Si dice che agli uomini piacciano le bionde, sarà quindi per questo che le tonalità di biondo sono da sempre molto richieste nei saloni da coiffeur. Alle signore ed alle signorine piace la luce nella chioma e molte star, in più, sfoggiano questa nuance in tante sfumature differenti, in una miriade di versioni differenti.

Eh già, infatti non esiste un solo biondo, ma tante diverse sfumature più calde o più fredde, pronte a venire incontro ai vari tipi di incarnato di chi lo richiede. In generale, la visita dal parrucchiere di fiducia per cambiare colore è da fare quando si ha già idea del risultato, ma soprattutto di cosa sta meglio con i nostri colori naturali di pelle e iride, in modo da non fare pasticci.

Il nostro colorista sarà in grado di aiutarci nella scelta, ma è molto importante avere già un’idea da cui partire, in modo da non essere colte impreparate in fase di decolorazione e tintura. Per iniziare, è importante sapere se la nostra pelle ha un sottotono caldo o freddo, in modo da capire quali tonalità di biondi sono più donanti.

Se le vene del polso sono blu o viola, il sottotono è freddo, ma se invece sono verdi, il sottotono è caldo, mentre se sono un misto il sottotono è neutro. In generale, alle donne che rientrano nel primo tipo, solitamente dotate di carnagione chiara e rosata, donano le sfumature di biondo cenere, o anche biondo beige.

Le epidermidi dal colorito dorato e più mediterraneo, vanno invece d’accordo con il biondo caramello e con le nuance più calde. C’è un’altra cosa a cui prestare considerazione però ed il livello di contrasto: le sfumature morbide o multitonali danno enfasi agli occhi con iride chiara, mentre i biondi più intensi stanno meglio sugli occhi scuri.

In generale, per una carnagione chiara o nordica, per un colore naturale di capelli scegliamo il biondo fragola, il biondo burro o anche il platino. Su un incarnato medio o scuro prediligiamo il tono caramello o il biondo miele, mentre la tonalità bronde, un misto tra biondo e castano dona a tutte, se avessimo dei dubbi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta