2019/10/22 09:19:4914781
2019/10/22 09:19:493910

CURE E TRATTAMENTI

Ogni quanto fare la tinta ai capelli per evitare la ricrescita?

LEGGI IN 2'

Quando si tingono i capelli, sia per ragioni di tendenze colore del momento, sia per coprire i primi fili bianchi che appaiono, si pone sempre un fastidioso problema estetico, ossia quello della ricrescita ad altezza radici. Col passare dei giorni dall'ultima colorazione, si inizieranno infatti a vedere i classici stacchi cromatici, più evidenti quando tintura e colore di base sono molto differenti.

Quindi ogni quanto fare la tinta ai capelli per evitare la ricrescita? Tutto dipende, come detto, dal colore naturale della chioma o dalla quantità di capelli grigi che abbiamo. Se questi ultimi sono parecchi e quindi diventa difficile nasconderli, è bene prevedere una seduta dal parrucchiere una volta ogni tre settimane al massimo.

Se invece i fili bianchi sono pochi e si vuole ritardare la tinta ai capelli, il suggerimento è di fare una colorazione di base da alleggerire con mèches o balayages, in modo da creare dei riflessi in grado di mitigare la ricrescita chiara. In questo caso l'effetto può durare fino a due mesi.

Qualora si avessero i capelli già chiari e si mantenesse la tinta chiara, i tempi da una colorazione a quella successiva sono senza dubbio dilatati rispetto a chi parte da una base scura. Nel primo caso infatti si può fare il trattamento dopo quaranta o anche cinquanta giorni se abbiamo un biondo light, nel secondo si va dalle tre alle quattro settimane al massimo.

Attenzione alle colorazioni a base di ammoniaca, che alla lunga possono rendere i capelli più fragili. Quando si colorano le chiome per diletto e non per esigenza di copertura della ricrescita, è essenziale fare attenzione ai prodotti che si usano.

Molte colorazioni fai da te infatti contengono sostanze schiarenti che possono rovinare il fusto. Inoltre, per chi ha i capelli naturalmente scuri e utilizza spesso acqua ossigenata o tinte con ammoniaca per passare a toni più chiari, deve fare i conti con una ricrescita piuttosto evidente, che va ritoccata anche ogni due settimane.

Per questo motivo, per evitare danni alla capigliatura, ma anche mantenere la chioma in ordine, è preferibile utilizzare colorazioni naturali, come l'henné o anche tinture senza ammoniaca. Il cambio di colore sarà meno evidente, ma il risultato più sano e anche duraturo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione