ORTO E GIARDINO

5 superfood che puoi coltivare nel tuo orto

LEGGI IN 2'

Il tuo orto è un angolo di natura importante e speciale e può diventarlo ancora di più se provi a coltivare dei superfood. Questi frutti e queste verdure, ricchi di nutrienti, sono ottimi da avere a portata di mano e danno ai tuoi pasti quel tocco in più di vitamine e antiossidanti. Quali scegliere?

Cavolo. Il cavolo riccio ha rubato i riflettori ai cavoli in generale per il suo sapore unico e le sue sostanze nutritive. In realtà sono tutti eccellenti, perché contengono vitamine A, C e K, antiossidanti che aiutano a prevenire i danni delle cellule.

Mirtilli. Per quanto piccoli siano i mirtilli, sono ricchi di nutrienti essenziali. Studi recenti hanno persino dimostrato che svolgono un ruolo nel potenziare la memoria e possono aiutare a prevenire la degenerazione cognitiva.

Barbabietole. Questi gioielli da giardino sono seriamente sottovalutati. Le barbabietole sono ricche di antiossidanti e folati, che sono stati collegati alla diminuzione dell'infiammazione e al rischio di malattie cardiache. Ma uno dei motivi principali per cui le barbabietole hanno guadagnato lo status di superalimento è perché sono ricche di fibre, il che significa che potrebbero aiutare a regolare il peso corporeo e migliorare la digestione.

Pomodori. Questo superfood potrebbe essere in grado di aiutare a ridurre il rischio di cancro alla prostata, all'apparato digerente e al pancreas (grazie al licopene, un altro carotenoide). Anche le vitamine essenziali C, A e B6 inseriscono i pomodori nell'elenco dei supercibi, oltre alla loro capacità di combattere l'infiammazione. Scopri qui quando vanno piantati.

Piselli. Sono un'ottima fonte di proteine ​​vegetali. Infatti, sebbene siano piccoli ma potenti, i piselli possono essere considerati un vegetale, ma anche una proteina. Hanno un valore nutritivo così alto, che gli esperti consigliano di inserirli nella dieta quotidiana. Sono una delle piante più facili da coltivare: una volta piantati, puoi annaffiarli con parsimonia e raccoglierli per tutta la stagione.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta