ERBORISTERIA

Rimedi naturali per la stipsi ostinata: i migliori da provare

LEGGI IN 2'

Una dieta errata e uno stile di vita troppo sedentario sono alla base della stipsi ostinata, un problema che rende le nostre giornate più difficili, facendoci sentire a disagio a causa di dolore e gonfiore. Il problema è unisex, ma di certo le donne sono più colpite, in quanto gli alti e bassi degli ormoni influiscono sulla regolarità, peggiorando il disturbo.

Alla base di tutto, come detto, ci sono però delle abitudini sbagliate, che possono dare origine alla stitichezza, ma anche l’uso di alcuni farmaci può contribuire, in particolare analgesici e antiacidi. Se ci è stata prescritta una terapia con medicinali che possono provocare attrassi intestinali, è preferibile domandare al nostro dottore come alleggerire gli effetti collaterali.

Qualora fosse d’accordo per usare metodi poco invasivi, ci possiamo orientare verso alcuni rimedi naturali molto validi per contrastare la stipsi ostinata e avere un veloce sollievo. Prima di tutto dobbiamo però variare un pochino la dieta, aggiungendo più fibre e più prodotti integrali alla nostra alimentazione.

In secondo luogo, ricordiamoci che un intestino efficiente non può prescindere da un po’ di movimento e attività fisica. Detto questo, un metodo della nonna contro la stipsi ostinata è la mela cotta, che va consumata la sera, lontano dalla cena e quasi prima di andare a letto, sfruttando le sue rinomate proprietà lassative.

Per farla si taglia a pezzetti la mela e la si mette a bollire in poca acqua, eventualmente aggiungendo dei chiodi di garofano per dare aroma. La mela dovrà essere morbida quando la mangeremo e possiamo anche aggiungere delle prugne secche per potenziare l’effetto lassativo.

La prima cosa da fare la mattina appena in piedi è poi bere un bicchiere di acqua calda o tisana alla melissa, che ammorbidiscono le feci e favoriscono il transito intestinale. L’uso dei probiotici è poi suggerito quando la stitichezza non è saltuaria, ma diventa un’ospite fissa delle nostre giornate, motivo per cui un ciclo di fermenti lattici è consigliato.

Possiamo anche aggiungere yogurt e kefyr alla nostra food routine quotidiana, preferibilmente come spuntini e quindi lontano dai pasti principali. Aiuteranno la regolarità e ci faranno sentire meno gonfi e a disagio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione