NOTIZIE D

Spesa online di alimentari con consegna a casa: come farla

LEGGI IN 3'

Andare nel proprio supermercato di fiducia, magari in uno di quelli più forniti all’interno dei grandi centri commerciali è un modo non solo per fare la spesa solita, ma anche per lasciarsi ispirare da promozioni e novità sugli scaffali. Tuttavia, non sempre è possibile, per motivi di tempo o per altre circostanze, spostarsi da casa per gli acquisti.

In questi frangenti si può provare lo shopping online, che sempre più grandi catene mettono a disposizione, consentendo anche di scegliere l’orario di consegna. La prima cosa da fare è di certo sapere quali catene offrano questo servizio e se il nostro comune di residenza è coperto, cosa che in genere si vede facilmente, inserendo il proprio CAP in un’apposita pagina.

Una cosa da sapere, prima di cimentarsi nella spesa online di alimentari con consegna a casa è che ogni supermercato o ipermercato ha i suoi criteri, perciò le regole che valgono per uno potrebbero non valere per un altro. In genere i procedimenti sono comunque molto semplici ed intuitivi, sia che si effettuino gli acquisti da sito, sia che si adoperino le app per cellulare.

Di solito da sito, dopo registrazione o log-in con le proprie credenziali, appare una home page dove si possono vedere le offerte del giorno o quelle da volantino di una determinata catena, in più possiamo trovare un menù con le categorie merceologiche. Da qui, per ciascuna di queste, è in genere presente un sottomenù che ci permetterà di scegliere la tipologia di prodotti di interesse.

Se quindi stiamo cercando il nostro pane in cassetta, non dovremo fare altro che cliccare sulla categoria pane e prodotti da forno e poi sulla sottocategoria specifica. A questo punto si aprirà una pagina con tutti i tipi di pane in cassetta disponibili in magazzino e non dovremo far altro che selezionare quello preferito e aggiungerlo al carrello.

In genere è anche possibile evitare questa trafila e invece usare la stringa di ricerca e digitare il nome del prodotto specifico. Se è disponibile, lo vedremo apparire come primo risultato, accompagnato di seguito da altre opzioni affini, che il sistema reputano possano essere di nostro interesse.

Appena avremo finito di riempire il carrello con la spesa, verremo indirizzati alle schermate successive, che sono quelle dedicate al pagamento e alla consegna della merce presso l’indirizzo indicato in fase di registrazione. Alcuni supermercati permettono di scegliere la data e una fascia oraria piuttosto precisa.

Ma in altri casi la scelta appare più ridotta e si può al massimo optare per ore meridiane o pomeridiane, il che si traduce in una consegna dalle 9 alle 13 o dalle 14 alle 20. Come detto, ogni store ha le sue regole e bisogna sapere che talvolta il servizio può anche subire dei ritardi, specie in periodi dove c’è grossa richiesta di ricevere la spesa a casa.

Effettuata la scelta della data e della fascia oraria, si procede con il pagamento. Anche in questo caso è il singolo venditore che detta le regole. Ci si può trovare nella condizione di dover pagare subito con carta di credito, salvo poi ricevere un rimborso se qualche prodotto dovesse mancare, oppure di pagare alla consegna, in contanti o con bancomat o carta di credito, in genere la soluzione preferita.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione