SCUOLA DI CUCINA

Spaghetti alla Nerano senza provolone del Monaco: come sostituire l'ingrediente

LEGGI IN 2'

La penisola sorrentina è un luogo naturalisticamente parlando magico e spettacolare, ma anche le sue tradizioni enogastronomiche sono degne di essere ricordate. Il villaggio di Nerano è diventato piuttosto noto per un omonimo piatto di pasta, che ha come ingrediente principale una delizia tipica del luogo, il provolone del Monaco.

Si tratta di un formaggio stagionato semiduro a pasta filata, che viene annoverato tra i prodotti DOP della Campania. Il suo sapore è leggermente piccantino e la consistenza del prodotto scaldato è piacevole e molto cremosa, motivo per cui si presta a mantecare lo spaghetto neranese, tirando fuori tutto il sapore di quella che diversamente sarebbe una comune pasta con zucchine.

Detto questo, proprio considerando che il provolone del Monaco è tipico della Campania e non è sempre facile trovare quello DOP nei nostri supermercati, per fare degli spaghetti alla Nerano alternativi, dobbiamo necessariamente, anche se a malincuore, sostituire questo ingrediente.

Si può usare, per non discostarsi troppo dal sapore originale, un buon caciocavallo stagionato o un provolone Auricchio dal retrogusto piccante. C’è anche chi, visto che il prodotto va grattugiato, usa anche pecorino romano mescolato con parmigiano reggiano, un modo più semplice per sostituire l’ingrediente senza impazzire nella ricerca.

Gli spaghetti alla Nerano si preparano in modo semplice. La prima cosa da fare è friggere circa mezzo chilo di zucchine fatte a fettine e insaporirle con del basilico spezzettato. In un tegame poniamo dell’aglio a rosolare con dell’olio extravergine di oliva, togliendolo poco prima di tuffare le zucchine e di coprirle con una mestolata di acqua della pasta.

In una pentola a parte dovremo infatti far cuocere circa 300gr di spaghetti, tenendoli leggermente al dente prima di aggiungerli al recipiente con le zucchine. A questo punto versiamo un paio di mestoli altri di acqua di cottura e 150gr di formaggio caciocavallo e una spolverata di parmigiano, mescolando tutto per far sciogliere il formaggio e formare la crema.

Serviamo gli spaghetti alla Nerano belli caldi, decorando con un giro di olio extravergine e due foglie di basilico fresco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione