TUTTO CAPELLI

Shampoo senza solfati e siliconi, sono realmente efficaci?

Sostituire il tuo shampoo normale con uno senza solfati e siliconi non è sempre una buona idea: hanno specifiche diverse, utili in base alla salute dei capelli e ai trattamenti che fai in salone.
LEGGI IN 2'

Il rispetto per la bellezza e la cura del corpo nasce dalle piccole cose, come l'acquisto consapevole dei prodotti detergenti, senza risparmiare sulla qualità. Quando si comprano i cosmetici è fondamentale imparare a leggere le etichette ed essere informati sui diversi ingredienti di skincare, sulle proprietà dei principi attivi e sul significato dei simboli riportati sulla confezione. Sono sempre più diffusi gli shampoo solfati free e con formule biologiche. Ma sono efficaci?

L'inclusione dei solfati nel normale shampoo quotidiano lo rende deliziosamente schiumoso e può essere brillante per una pulizia accurata dei capelli. Quindi, se sei un fan dei prodotti per lo styling come spray per capelli (la lacca), il gel e lo shampoo a secco, incorporare uno shampoo con solfati potrebbe aiutare a ridurre l'accumulo di prodotto sul cuoio capelluto. E di conseguenza avresti una pulizia più profonda e più duratura

Tuttavia, può anche rimuovere un po' di umidità dal cuoio capelluto e dai capelli, motivo per cui in seguito dovrai usare molto più balsamo. Se guardi quindi semplicemente alla salute dei capelli, la risposte è: gli shampoo con solfati e siliconi non fanno male alla salute, sono utili per chi utilizza molti prodotti di finish e dovresti abbinarli a un balsamo perché tendono a seccare.

Non sono molto adatti ai capelli colorati, in quanto l'agente detergente può rimuovere i pigmenti artificiali dalla fibra capillare, causando sbiadimento e perdita di vitalità. Favoriscono l'ossidazione delle tinte. In questo caso sarebbe meglio una formula biologica e più delicata. Ovviamente è una scelta che solo tu puoi fare, magari su consiglio del tuo parrucchiere.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione