GRAVIDANZA

5 segnali che ti avvisano che il parto è vicino

L'unica certezza che devi avere è che saprai quando il parto è vicino. Ai corsi di accompagnamento alla nascita, moltissime mamme chiedono come si riconosce il momento e, soprattutto, come si distinguono le contrazioni del travaglio dalle altre. Per te, abbiamo comunque identificato 5 segnali inequivocabili.
LEGGI IN 1'

Come saprò che il parto è vicino? È una delle classiche domande delle mamme in attesa. Il corpo della donna nel corso dei nove mesi si prepara a questo evento di grande cambiamento: talvolta le modifiche del tuo fisico sono impercettibile, altre volte sono estremamente evidenti. Una cosa è sicura: quando arriverà il momento, te ne accorgerai. Non avere fretta. Eccoti i segnali per eccellenza.

Maggiore frequenza delle contrazioni di Braxton-Hicks. Queste contrazioni, chiamate anche di "allenamento" o "preparatorie" saranno più evidenti. Si verificano ripetutamente prima del travaglio. Tuttavia, sono irregolari e per questo motivo possono essere confuse con il parto.

La pancia è più bassa. Quando il bambino si mette in posizione, impegna il bacino e la pancia pare più bassa. Si muove di meno poiché ha meno spazio. La madre potrebbe avvertire un peso maggiore ma avrà la sensazione di respirare più comodamente.

Cambiamenti nella cervice. Nulla che tu possa notare, ma la visita ginecologica potrà verificare la dilatazione.

Espulsione del tappo mucoso. È un fluido denso che è spesso accompagnato da un po' di sangue. Quando la cervice si espande, viene espulso. Questa espulsione può avvenire in una volta o in più giorni ed è il motivo per cui molte donne non se ne accorgono.

Perdita delle acque. Questo è un avvertimento chiaro e di solito il parto avviene nelle 24 ore successive, se le acque si rompono prima delle contrazioni. Quando succede, con molta calma, devi recarti in ospedale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta