2019/11/18 21:23:059717
2019/11/18 21:23:0647891

ERBORISTERIA

I rimedi della nonna migliori contro il raffreddore nei bambini

LEGGI IN 2'

Raffreddore ed influenza, anche se vorremmo che non fosse così, non guardano all'età delle persone che colpiscono. Ciò significa che, a malincuore, quando ad esserne vittime sono i piccoli di casa, noi adulti dobbiamo affrontare con tanta pazienza e un po' di immedesimazione i sintomi che i nostri bambini esprimono, senza farci cogliere dall'agitazione.

Si sa, per un genitore non è mai facile vedere i propri cuccioli stare male, soprattutto quando sono proprio piccolini e non sanno ancora come esprimere quello che sentono. In questi casi il pediatra è l'unico che può darci una mano sia per la salute dei bimbi, sia per far calare i nostri livelli di ansia, suggerendoci la terapia migliore per farli stare bene.

Tuttavia, lo tesso medico sa che nell'età infantile è sempre preferibile limitare i farmaci ai casi più gravi, quando proprio il bambino è in una condizione di forte disagio. Con il benestare del dottore possiamo però ridurre al minimo l'assunzione dei medicinali a vantaggio di rimedi naturali meno invasivi ma sempre molto efficaci.

I cari vecchi rimedi della nonna contro il raffreddore nei bambini, in questi casi, ci vengono in aiuto e ci suggeriscono strategie semplici e ottime per velocizzare la guarigione di tosse, mal di gola e nasino che cola. Il primo, il più elementare, è bere più liquidi, un metodo tanto facile quanto efficace per mantenere il cavo orale idratato ma anche eliminare tossine e muco.

Se l'acqua diventa noiosa da bere, va bene anche un tè deteinato con il limone spremuto fresco, che ha anche un effetto antibatterico e disinfettante. Se il bambino è al di sopra dei due anni e non ha allergie ai pollini, anche il cucchiaino di miele grezzo e propoli può essere un buon modo per ridurre l'irritazione e la tosse secca, fungendo anche da blando ricostituente.

Il momento di andare a letto diventa tragico con i bambini in piena crisi da raffreddore? Possiamo rendere il sonno più tranquillo in due modi. Il primo è mantenere il giusto livello di umidità nella stanza, usando un umidificatore e uno ionizzatore d'aria che migliorano la qualità dell'ambiente dove si dorme. Il secondo è un massaggio con oli essenziali.

Mettiamo sul palmo della mano una noce di burro di karitè o olio di cocco e aggiungiamo poche gocce di olio di eucalipto o menta piperita, poi massaggiamo l'unguento su gola, petto e piedini dei nostri bambini per favorire la respirazione e anche velocizzare il recupero.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione