PREPARATIVI DEL MATRIMONIO

Quando si paga il ricevimento del matrimonio?

Il ricevimento è la voce più costosa all'interno dell'organizzazione del matrimonio: uno dei problemi che possono incontrare gli sposi e le famiglie riguarda proprio il pagamento di questo evento. Come e quando deve avvenire?
LEGGI IN 2'

L'etichetta del matrimonio moderno prevede alla voce numero uno come affrontare le spese del ricevimento. Il primo sforzo che devono fare le famigli, o semplicemente gli sposi, è mettersi d'accordo su chi pagherà e per cosa. Il costo medio di un matrimonio è di circa 25.000 euro che è fuori dalla portata della maggior parte delle coppie.

Tradizionalmente, la famiglia della sposa paga per il ricevimento di nozze (incluso il luogo, il cibo e le bevande) mentre lo sposo paga per la luna di miele. Tuttavia, ci sono spese di trasporto e di chiesa o cerimonia, feste di addio al nubilato e molti altri costi da tenere in considerazione. In questi giorni, poche coppie giocano secondo le tradizionali regole del budget del matrimonio.

Quando si paga il ricevimento?

Non puoi certo pensare di assentarti dal ricevimento per andare a saldare il conto. Di solito alla prenotazione si dà un acconto del 30 percento. A una settimana dal matrimonio, dovreste fare il punto delle conferme: menù, vino e numero effettivo delle persone (adulti e bambini, che a seconda del ristorante o catering hanno fasce di prezzo diversa in base all'età).

Potreste aver concordato una dilazione di pagamento: ovvero piccole rate fino al saldo, un eventuale finanziamento (anche se ci sentiamo di sconsigliarlo). Il saldo può avvenire con bonifico prima delle nozze, a numero chiuso, o subito dopo le nozze. Se per caso decidete di pagare a fine ricevimento o il mattino dopo, se ci sono dei pernottamenti, conviene utilizzare degli assegni. Comunque i pagamenti sono sempre personalizzati.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione