TEMPO LIBERO

Quando i bambini possono stare a casa da soli?

LEGGI IN 2'

Lasciare i bambini a casa da soli è uno dei grandi dubbi dei genitori. Quando è sicuro? E per quanto tempo è possibile lasciarli senza una supervisione? Non esiste una regola e dipende dal livello di maturità raggiunto.

Neli anni '70 e '80 i ragazzi erano abituati a tornare a casa da scuola da soli e a passare alcune ore a fare i compiti e guardare la televisione finché i genitori non tornavano dal lavoro, ma da allora, sono proliferati i programmi scolastici pomeridiani e di durata prolungata. Con il numero di bambini lasciati senza sorveglianza dopo la scuola in forte diminuzione, la domanda di gran tendenza è: quando è giusto iniziare a lasciare i propri figli a casa da soli?

Se prima abbiamo detto che non c’è una regola, esiste però un’età consigliata. La National SAFEKIDS Campaign, un'organizzazione mondiale senza scopo di lucro che lavora per aiutare le famiglie e le comunità a proteggere i bambini dagli infortuni, raccomanda che nessun bambino di età inferiore ai 12 anni venga lasciato a casa da solo.

Un’altra cosa poi importante è capire se il bambino sia in grado di gestire determinate attività in modo indipendente e sicuro. Quali sono queste attività? Non aprire la porta agli sconosciuti, saper rispondere al telefono e soprattutto chiamare i contatti di emergenza. E’ importante poi che il bambino sia in grado di soddisfare la sua fame e la sua sete, servendosi da bere e magari riscaldandosi del cibo nel microonde.

Puoi fare delle piccole prove, per esempio lasciarlo solo mentre fai piccole commissioni. Sviluppa l'abitudine di ascoltare i tuoi figli e offri feedback su come gestire situazioni rischiose: può aumentare rapidamente la fiducia di tuo figlio nelle proprie capacità decisionali, portando maggiore fiducia e risultati migliori per l'intera famiglia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione