CAPELLI COLORATI

Quale tinta scegliere per colorare i capelli e prendersi cura di loro

LEGGI IN 2'

Le tinture per capelli sono tante e non perdersi in questo mare di prodotti è difficile. Lo sapevi che circa il 70-80% delle donne si tinge regolarmente i capelli? Abbiamo voglia di cambiare stile, di provare nuove colorazioni, ma anche di coprire quei fastidiosi capelli bianchi che potrebbero rovinare, solo con la loro presenza, il nostro look quotidiano. Ci si può affidare al parrucchiere per una tinta professionale. O si può anche creare il proprio stile con una tintura per capelli fai da te, da provare direttamente a casa.

Se siamo stanche del nostro colore naturale di capelli, se vogliamo seguire le tendenze del momento e i look delle celebrities oppure se vogliamo evitare che quei ciuffi bianchi siano visibili a tutti come lo sono per noi ogni giorno allo specchio, la tinta per capelli può aiutarci. Attenzione, però, perché le colorazioni non sono uguali, si differenziano per diversi fattori.

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere.

Colorazione per capelli: dal parrucchiere o fai da te?

Se opti per il parrucchiere potrai contare non solo su una tinta professionale, ma anche sui suoi consigli, preziosi per non sbagliare. Invece con la tinta casalinga puoi cercare di fare da sola, con prodotti altrettanto affidabili ed efficaci per dire addio ai capelli bianchi e dare il benvenuto alla tua nuova colorazione. Il consiglio è quello di scegliere sempre il prodotto migliore per le tue esigenze, seguendo con cura le indicazioni riportate sulla confezione (dai un’occhiata qui per trovare la tua colorazione per capelli perfetti).

Le tinte per capelli: la classificazione per durata

Una seconda divisione è quella che riguarda la durata della colorazione:

- Tinta temporanea, è quella che dura di meno. Dà una colorazione solo superficiale ai capelli e va via al primo shampoo.

- Tinta semi permanente, è quella che ha una durata media. Avvolge i capelli colorandoli, ma senza andare troppo in profondità. Infatti la si può rimuovere dopo 6-7 lavaggi del capello.

- Tinta permanente, è quella che dura di più. La colorazione penetra nel capello e ha una durata variabile, dalle 4 alle 7 settimane. Dopo quasi un mese sorge il problema della ricrescita, che si può tamponare con tinte temporanee della stessa nuance o mascara per capelli.

Tinte per capelli con ammoniaca o senza ammoniaca

Un'altra classificazione è quella che riguarda gli ingredienti contenuti all'interno del prodotto. La più utilizzata è senza dubbio la tinta con ammoniaca, che agisce in profondità e garantisce un risultato più duraturo. Non sempre però si può usare: ad esempio se si soffre di allergia alla sostanza o in caso di gravidanza (di solito è sconsigliato alle donne incinte, anche per l'odore forte che potrebbe dar fastidio). In questi casi si usa la tinta senza ammoniaca, altrettanto efficace anche sui capelli bianchi e di lunga durata, ma più delicata sui capelli, sul cuoio capelluto e sulla pelle.

Scopri di più nella nostra beauty lounge "Forza".

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta