2019/12/10 08:23:4816989
2019/12/10 08:23:4816386

TRUCCHI E SOLUZIONI

Pulizia delle piastre a induzione: come si fa e quali prodotti usare

LEGGI IN 2'

Da qualche tempo a questa parte si sta assistendo ad una piccola rivoluzione in cucina, che vede le piastre ad induzione sempre più scelte al posto dei tradizionali fornelli. I motivi sono molto semplici e sono sia per questioni di risparmio, in quanto l'energia elettrica ha un costo inferiore al gas, ma anche di sicurezza.

L'induzione funziona infatti solo se sulla piastra si appoggia un recipiente in materiale compatibile, perciò non si corre il rischio di scottarsi se la si accende per errore e si appoggia la mano sopra. Una cosa piuttosto importante se si hanno bambini a casa, che possono facilmente accedere alla cucina.

La superficie della piastra ad induzione però non è coriacea come i fornelli. Non è infatti fatta di acciaio o ghisa, ma è solitamente in vetro temperato, piuttosto robusto e resistente certamente, ma di sicuro più sensibile a graffi e abrasioni, se si usano strumenti aggressivi.

Per questo la pulizia delle piastre a induzione deve essere fatta nel modo corretto, evitando assolutamente pagliette abrasive e detergenti non idonei. Una buona notizia però in questo caso c'è ed è che la superficie, essendo liscissima, è molto più semplice da lavare rispetto agli ugelli di un classico fornello.

L'ideale, finita la nostra sessione di cucina, è di asportare con un panno morbido, appena umido, eventuali tracce di unto e sporcizia, in modo che le macchie non si incrostino. Dopo di che, quando la piastra si sarà raffreddata, spruzziamo uno sgrassatore per vetri e puliamo con i classici panni spugna, bagnati con acqua e ben strizzati.

Qualora ci fossero macchie, è necessario scrostarle senza utilizzare strumenti che possano accidentalmente graffiare la piastra. In questo caso possiamo adoperare i prodotti appositi per piani a induzione o vetroceramica, che aiutano a sciogliere lo sporco, permettendoci di asportarlo in modo semplice.

Attenzione anche ad eventuali mollichine che possono restare intrappolate nelle intercapedini di appoggio fra piastra e piano della cucina. Usiamo un aspirabriciole per tirarle via o, se non basta, adoperiamo la lama di un coltellino a punta tonda per farle uscire e gettarle.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione