2019/12/14 01:49:3619077
2019/12/14 01:49:365906

IN FORMA

Calo di zuccheri: i rimedi naturali per prevenire e curare il problema

LEGGI IN 2'

Quando chiediamo al nostro fisico qualche sforzo in più o siamo in un particolare periodo di stress mentale, le esigenze alimentari cambiano. Il corpo ha bisogno di più ossigeno e nutrimento, onde evitare di incappare nel fastidioso problema del classico calo di zuccheri.

Questa situazione si può verificare anche se soffriamo di alcune disfunzioni metaboliche, come in caso di diabete con terapia inadatta. Il livello di glucosio nel sangue scende e noi sperimentiamo la cosiddetta ipoglicemia, che porta con sé giramenti di testa, tachicardia e tremori.

Ovviamente, se abbiamo problemi medici di natura cronica, come appunto il diabete, è necessario che la dieta e la terapia vadano di pari passo con una dieta ad hoc. In questo caso sarà il medico a suggerirci anche eventuali rimedi per evitare il problema.

Se invece i cali di zuccheri sono il risultato di periodi di attività fisica e mentale più intense del solito, ci basta prevenire e curare l'ipoglicemia in maniera naturale. Tanto per cominciare parliamo di alimentazione. Quando siamo oberate dal lavoro spesso dimentichiamo di mangiare.

Invece è importante fare pasti leggeri ma frequenti, in modo da dare a mente e corpo la giusta riserva di zucchero. Poi, anche se le diete iperproteiche sono sempre più gettonate, ricordiamoci che il nostro fisico ha bisogno di carboidrati per funzionare bene.

Lasciamo quindi perdere i regimi alimentari squilibrati che possono metterci nella condizione di sperimentare cali di zuccheri frequenti e pericolosi. Una buona alimentazione, che non rinuncia ai glucidi, è infatti la migliore prevenzione contro le ipoglicemie.

Se poi, nonostante tutto, il calo arriva, l'ideale è consumare ai primi sintomi, qualcosa di zuccherino. Frutta dolce, come datteri e banane o uva, succhi di frutta dolcificati o la classica acqua e zucchero, sono i rimedi più veloci per far salire subito la glicemia.

Se i cali sono un sintomo di attività sportiva troppo intensa, bevande e barrette energetiche a base di glucosio e maltodestrine sono quello che serve per ridarci immediatamente tono. In ogni caso ricordiamoci che dopo gli zuccheri a rilascio immediato, per evitare nuovi cali, dobbiamo mangiare anche carboidrati a lento rilascio.

Pane, crackers, biscotti (ottimi quelli orzo e miele) sono sempre da tenere con noi se temiamo cali di zuccheri. Dopo che la crisi acuta è passata, sbocconcelliamoli per evitare di ricaderci. Alimentarci bene è il primo step per evitare di rendere le ipoglicemie un problema frequente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione