TRUCCHI E SOLUZIONI

Come pulire la piastra per capelli in ceramica

LEGGI IN 2'

La chioma è sempre una grande protagonista dei nostri beauty look giorno e sera e la piastra per capelli in ceramica è l'alleata ottimale per mettere la capigliatura in piega in poche mosse. Ma questo piccolo elettrodomestico, esattamente come tutti i tool di bellezza, ha bisogno di una pulizia periodica che lo mantenga in efficienza.

Le nostre sessioni di liscio o mosso, fatte con la piastra, tendono a trasferire dal capello alle due superfici calde gli oli naturali del fusto, ma anche eventuali prodotti di styling. In più, quando lasciamo la piastra in bagno a raffreddare e magari ci dimentichiamo di riporla appena possibile, la mettiamo nella condizione di impolverarsi, il che può danneggiarla o rendere meno efficace la stiratura.

Per pulire la piastra per capelli in ceramica con regolarità, possiamo usare un panno di spugna bagnato con acqua distillata e strizzato, da usare sfregando il ferro spento e quindi a temperatura fredda. Se notiamo polvere, uno spazzolino o un aspirabriciole potranno aiutarci ad eliminarla prima di usare la salvietta umida.

In caso avessimo bisogno di una pulizia più profonda, possiamo adoperare il semplice alcol, da versare su un pannetto di cotone o su un dischetto levatrucco. L'alcol aiuterà a sgrassare le due piastre in ceramica, eliminando ogni traccia di gel o spray per lo styling, rendendo anche più igieniche tutte le superfici del ferro.

Lasciamo asciugare la piastra per capelli in ceramica in modo naturale, eventualmente passando successivamente un batuffolo di ovatta inumidito con acqua distillata. In questo modo elimineremo l'odore pungente dell'alcol che, effettivamente, può dare fastidio alla riaccensione dello strumento. Riponiamo il ferro nella sua confezione e teniamo lontano da fonti di umidità e calore, quindi preferibilmente in una stanza diversa dal bagno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione