ORTO E GIARDINO

Pianta di lamponi: consigli per coltivarla

LEGGI IN 2'

Hai una passione per i lamponi e vai pazzo per quel loro saporino dolce e inconfondibile?  Hai il desiderio di coltivarlo anche se non hai un terreno ma solo un giardinetto? Prova a coltivare una pianta di lamponi: ti darà soddisfazione. Ecco alcuni consigli per farlo al meglio.

Togli qualche cucchiaio di terriccio realizzando una buca e mettilo da parte. Inserisci la piantina a 20cm di profondità mettendo prima   le radici in una poltiglia di fango e poi interrala in modo che sia esposta al sole. Se vuoi piantare più piantine lascia almeno 40-50 cm di spazio tra l’una e l’altra. Poi interrare accanto alla pianta un tutore con palchi orizzontali per far arrampicare i tralci,

I due generi di pianta di lamponi  di piante si chiamano unifero e rifiorente. Il primo tipo cresce una volta l’anno, tra giugno e luglio, mentre il secondo cresce più volte l’anno tra giugno e ottobre. 

Il primo tipo è più facilmente coltivabile e consigliabile: ha bisogno di essere potato a fine inverno e poi i migliori tralci vanno cimati in modo da renderli idonei a ospitare i nuovi frutti l’anno successivo.

Poi serve innaffiarlo in maniera costante anche se non in grande abbondanza per evitare che col terreno l’acqua ristagni (soprattutto non bagnare i piedi della pianta). 

A momento della raccolta ricorda di farlo in tempo prima che si rovinino. Basta farlo quando i frutti sono maturi e non bagnati. Una volta raccolti vanno consumati subito. E’ possibile conservarli solo per un paio di giorni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione