LAVANDERIA

Perché si restringono i capi in lavatrice? 2 cose a cui fare attenzione

LEGGI IN 2'

Perché si restringono i capi in lavatrice? Capirlo e individuare le possibili cause ci può aiutare a prevenire il restringimento o almeno limitare le condizioni che lo favoriscono. Infatti, è davvero brutto ritrovarsi con un indumento, un maglione, un vestito infeltrito, rimpicciolito o sformato.

Vediamo, allora, i fattori che possono incidere sul rimpicciolimento dei vestiti e come fare per non far restringere i capi in lavatrice.


Perché si restringono in capi in lavatrice? Due cause a cui fare attenzione
In generale, il restringimento dipende dal tipo di fibra, dalle condizioni a cui resiste, da come è stato trattato il tessuto.

Ad esempio, in linea di massima, le fibre naturali come la lana tendono a essere più sollecitate così come le trame più lasche.

Per le cause del restringimento, puoi prendere in considerazione:

1) La temperatura: se è troppo elevata, può favorire il restringimento dei capi. Anche il passaggio repentino dall'acqua troppo calda a quella troppo fredda, potrebbe essere deleterio.

2) L'azione meccanica: nel caso della lavatrice, una centrifuga alta, con un numero elevato di giri, può sollecitare alcuni tipi di capi che possono sformarsi, come i maglioni di lana.

La temperatura e il tipo di ciclo possono incidere anche durante la fase di asciugatura nell'asciugatrice.

 

Come non far restringere i vestiti in lavatrice?
Il trucco per prevenire il restringimento è leggere l'etichetta dell'indumento che indica le condizioni di lavaggio e asciugatura da seguire. In linea di massima, le basse temperature e i cicli delicati della lavatrice o, laddove indicato, il lavaggio a mano, possono prevenire il restringimento dei capi.

Anche l'asciugatura al naturale o un ciclo delicato dell’asciugatrice, laddove indicate, possono limitare il restringimento.

Ma queste sono indicazioni generali: il punto di riferimento è imprescindibile è l'etichetta che dice, appunto, come lavare e come asciugare i vestiti. Per sapere come leggere i relativi simboli, clicca qui.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta