BELLEZZA

Perché hai l’acne sul mento e come si cura?

L'acne sul mento è molto diffusa tra le donne che hanno più di 25 anni. E' una zona molto esposta, che si tocca con frequenza e spesso i foruncoli compaiono apparentemente senza un motivo speciale. Ma è davvero così?
LEGGI IN 2'

Quante volte ti sei alzata la mattina e ti sei trovata a lottare con dei brutti foruncoli sul mento? L'acne è generalmente il aumento, soprattutto tra gli adulti, a causa dello stress e dell'inquinamento. Si sviluppa sul mento soprattutto nelle donne con più di 25 anni ed è causata dalla prodizione di sebo. Quando c'è troppo olio sulla cute, i pori si intasano e si creano dei foruncoli simili a cisti o dei comedoni.

Il mento è anche un'area che si tocca spesso, con le mani non molto pulite. È un'abitudine che dovrebbe essere scoraggiata, ma nella maggior parte delle volte è involontaria. È una zona anche ormonale, quindi avrai notato che si formano i foruncoli soprattutto durante il periodo. E di peli, che tendono a incarnirsi. Lo stress, inoltre, e l'insonnia sono collegate all'acne a causa dell'aumento della resistenza all'insulina. Questo perché la resistenza all'insulina può aumentare il glucosio, una delle principali cause dell'acne. E poi il cortisolo, il famoso ormone dello stress, è un elemento che crea infiammazione e piò causare un aumento di sebo e di macchie cutanee.

Come si cura?

Assumere la pillola. Gli ormoni presenti in questo farmaco possono combattere l'acne perché diminuiscono gli androgeni circolanti, che a loro volta diminuiscono la produzione di sebo. Ma, una volta tolta la pillola , quegli ormoni tornano in gioco, il che può portare a una sovrapproduzione di sebo.

Usa un detergente delicato. Cerca ingredienti come acido salicilico, acido glicolico e perossido di benzoile, che aiutano ad eliminare le cellule morte della pelle, a sciogliere l'olio in eccesso senza interrompere l'equilibrio del pH della pelle

Consuma alimenti che riducono il testosterone: semi di lino macinati, liquirizia, menta. La pelle converte il testosterone in diidrotestosterone (DHT), un ormone molto più stimolante l'acne.

Consuma verdure a foglia: crescione, spinaci, broccoli e cavoli. Questi sono ricchi di clorofilla che aiuta a pulire i batteri e le tossine dal tubo digerente e dal flusso sanguigno.

Consuma alimenti ricchi di zinco: crostacei, pollo, semi di girasole e di zucca, noci e legumi. Lo zinco uccide i batteri che causano l'acne, diminuendo la risposta infiammatoria e riduce l'attivazione dei cheratinociti.

Consuma alimenti ricchi di beta-carotene: frutta e verdura giallo-arancio come carote, albicocche, zucca e mango. Il beta-carotene è una delle due forme di vitamina A presenti nella dieta e quando necessario, il corpo lo converte in retinolo.

Consuma probiotici: yogurt, kombucha, kimchi, kefir. La microflora intestinale può influenzare l'infiammazione in tutto il corpo, che a sua volta può provocare l'acne.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta