CUCINA

Come pulire le pentole bruciate esternamente e internamente

LEGGI IN 2'

Tanto prese dalle mille cose da fare, che spesso qualcuna non va proprio a buon fine, facendoci fare i conti con la nostra distrazione. A volte è in cucina che facciamo i migliori danni, dimenticandoci sul fuoco o nel forno quello che stavamo cucinando e ritrovandoci con pentole bruciate e teglie alla carbonella.

Di sicuro mettere un po’ di attenzione in cucina è d’obbligo, non tanto per i cibi e il pentolame, quanto per i rischi che si possono correre quando questo si brucia. Ma quando questo accade, nessun dramma, perché salvo casi irrecuperabili, possiamo salvare il salvabile con una pulizia bella profonda e che riporti il metallo a nuovo.

Certamente la prima cosa da fare è eliminare ogni residuo di alimento, appena la pentola si raffredda, cercando di staccare quello che viene via facilmente. In secondo luogo, mettiamo in ammollo in acqua bollente con sapone per piatti, in modo che il calore e l’effetto sgrassante del detergente possa favorire la pulizia.

Dopo qualche ora l’acqua si sarà annerita e potrà essere buttata nel wc, mentre noi potremo decidere se lasciare in ammollo la padella una seconda volta o se possiamo già lavarla. Per le bruciature esterne, dopo aver asciugato la parte superficiale, usiamo una manciata di bicarbonato da spargere su tutto il fondo, dopo di che versiamo un pochino di aceto.

Lasciamo agire qualche minuto, poi usiamo una spugnetta abrasiva per asportare la sporcizia e sciacquiamo abbondantemente, ripetendo all’occorrenza l’operazione. Il bicarbonato è ottimo anche per l’interno della pentola, ma in questo caso, dopo aver coperto il fondo, riempiamo con un poco di acqua e mettiamo sul fornello a scaldare.

Quando l’acqua sarà vicina al bollore, abbassiamo la fiamma e usiamo una palettina in silicone per grattare via lo sporco incrostato e bruciato, dopo di che gettiamo nel water l’acqua sporca. Come nel caso precedente, anche in questo dovremo ripetere l’operazione fino a quando l’interno della pentola non è pulito.

Attenzione, questi metodi per pulire le pentole bruciate esternamente e internamente vanno bene con l’acciaio inox e con il pentolame smaltato integro. In caso di paioli di rame o alluminio non sono adeguati, in quanto sarebbero troppo aggressivi. In questi casi lasciamo a bagno in acqua calda e sapone per piatti con un cucchiaio di sale, sperando di poter lavare via lo sporco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta