IDEE MAKEUP

Pennelli trucco: le forme e l'uso di ogni modello

LEGGI IN 2'

I pennelli trucco sono un set utile e spesso indispensabile per realizzare un make-up per ogni tipo di occasione, un valido aiuto per stendere ogni cosmetico nel modo corretto. Eh già, visto che ogni prodotto ha una consistenza diversa da un altro e le zone del viso da truccare esigono setole di varia durezza, forma, misura.

Ma quindi, quali sono i pennelli per il maquillage più o meno usati e come va adoperato ogni elemento per la stesura dei nostri belletti? Di sicuro, se partiamo dalla base, il pennello da fondotinta, spesso sostituito dalla spugnetta, è uno dei prodotti che non manca mai nei classici set di make-up brushes e lo possiamo trovare di due tipi.

Il primo è il pennellone tipo kabuki, ossia dal diametro ampio, a setole morbide e piatto in superficie, un prodotto indispensabile per chi usa il fondotinta in polvere e soprattutto quello minerale con pigmenti liberi. In alternativa si può trovare il pennello a lingua di gatto, che ha uno spessore delle setole di almeno 1,5cm o anche due, che va bene per il fondo liquido.

La versione più ridotta di questo pennello in genere si usa per il correttore, ma possiamo trovarne anche una ancora più piccola per l'ombretto, solitamente con setole meno lunghe. I pennelli grandi dalla forma arrotondata o ad angolo servono invece per stendere il fard, ma in molti li usano anche per fissare la base trucco con la cipria.

Di sicuro ci sarà poi capitato di trovare nel nostro kit di pennelli per trucco anche il cosiddetto fan brush, con le setole a forma di ventaglio. Il suo uso è molteplice e va dallo spazzare via gli eccessi di make-up in polvere, all'applicare terra o fard in modo molto leggero e naturale.

Se nella pochette classica dei pennelli cerchiamo qualcosa per gli occhi, il tool con setole da mezzo centimetro di larghezza e con taglio inclinato è quello che serve per ombretti liquidi e eyeliner. La sua forma segue infatti la rima oculare e ci permette di applicare questi prodotti in modo preciso evitando sbaffi.

Il pennellino a punta fina è invece usato sia per l'eyeliner sia per il trucco labbra, specie se dobbiamo avere mano ferma per contornare i bordi della bocca. In linea di massima, per la stesura del rossetto su tutta l'area, si usa invece il già citato pennello a lingua di gatto a setole lunghe e rigide.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta