MAMMA E BAMBINO

Neonato, quando posso portare il bambino fuori dal paese?

LEGGI IN 2'

Sei diventata mamma da poco o stai per avere un bambino e non vedi l’ora di presentarlo alla tua famiglia o agli amici che abitano lontani. Ma quando un neonato può iniziare a viaggiare? A meno che il medico di tuo figlio non abbia sconsigliato i viaggi internazionali, non c'è motivo per cui non puoi portare il tuo bambino fuori dal paese dopo poche settimane. Ma assicurati di conoscere i rischi per la salute prima di partire.

Viaggiare ovunque su un aereo significa che il tuo bambino potrebbe essere esposto a raffreddori, influenza e altre malattie e potresti non voler correre questo rischio con un piccolino. Alcuni esperti consigliano addirittura di aspettare che tuo figlio sia stato completamente vaccinato contro malattie potenzialmente pericolose, come il morbillo.

Se è proprio necessario affrontare questo viaggio, potresti anche chiedere se è possibile accelerare il programma di vaccinazione per assicurarti che sia protetto durante il viaggio.

Per quanto riguarda invece le tempistiche: il neonato potrebbe viaggiare già dopo 48 ore dalla nascita, il consiglio è quello di attendere almeno una settimana. Ovviamente, ciò vale per bambini sani: i prematuri o i piccoli con patologie cardiache devono chiedere il consenso del medico.

Un’altra cosa importante da considerare sono le altezze elevate: vanno evitati i soggiorni sopra i 2mila metri. E’ sconsigliabile anche effettuare gite troppo lunghe o passeggiate impegnative con bambini di poche settimane. Inoltre, visti i problemi di pressione sono da evitare i weekend brevi: il piccolo ha bisogno di stabilità e di abituarsi al nuovo ambiente.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione