RICETTARIO

Storia e ricetta per un perfetto Negroni

PREPARAZIONE

Alzi la mano chi ha bevuto almeno una volta un Negroni. Si tratta di uno dei cocktail più famosi e più bevuti in Italia. Servito con una fetta d'arancia e riconoscibile dal colore rosso brillante, ha anche alle spalle una storia da romanzo d'altri tempi che è sempre bello ricordare. Oggi ti sveliamo non solo come è nato, ma anche la ricetta del Negroni, per prepararlo a casa per gli ospiti che hai invitato per un aperitivo: li lascerai tutti senza parole.

Iniziamo dalla storia del Negroni: le sue origini sono italiane, a differenza di altri cocktail che si dice siano nati invece in altre parti del mondo. Dobbiamo tornare indietro negli anni Venti, quando il conte Camillo Negroni frequentava con assiduità il Caffè Casoni di Firenze, dopo essere tornato in Italia da un viaggio a Londra. Una sera chiese al barman Fosco Scarselli di avere un Americano con il Gin al posto della soda. Da questa piccola variazione sul tema è nato il Negroni, che porta proprio il nome del suo inventore e che oggi rappresenta il tipico aperitivo italiano, insieme allo Spritz, ad esempio.

Come si prepara un perfetto Negroni

La ricetta del Negroni è semplice e permette in soli 5 minuti di avere tra le mani un cocktail non solo perfetto per fare l'aperitivo, ma anche con una bella storia alle sue spalle da raccontare agli ospiti. Dovrai preparare un tumbler basso, del ghiaccio e gli ingredienti dosati.

Versa nel bicchiere il ghiaccio per riempirlo per tre quarti. Aggiungi poi il gin, il Vermouth e il Campari.

Usa lo stirrer per mescolare i diversi ingredienti insieme.

Guarnisci con mezza fetta di arancia tagliata fresca.

Il Negroni è pronto per essere consumato subito, accompagnandolo magari con qualche snack per l'aperitivo o anche solo patatine.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione