2019/08/23 23:26:5926556
2019/08/23 23:26:5915393

PRIMA INFANZIA

6 motivi per non arrabbiarti se il bambino fa i capricci

Ci sono volte che davanti ai capricci il genitore vorrebbe darsi alla fuga: il bambino piange, urla, si butta per terra, alcuni danno anche pericolose testate. Ricordati che è una fase e presto sarà un lontano ricordo e che queste manifestazioni emotive hanno anche valore positivo.
LEGGI IN 2'

I terribili due anni il più delle volte diventano i terribili 3, poi 4 e poi anche 5. Non c'è un momento preciso in cui il bambino inizia a fare i capricci così come non esiste un momento in cui smette. Semplicemente, cambia il modo di comunicare. Comunque, che tu ci creda o meno, gli scoppi d'ira del bambino sono una parte importante della sua salute e del suo benessere emotivo. Ecco alcuni importanti motivi per cui non devi arrabbiarti.

1. È importante che esprima le sue emozioni. Le lacrime contengono cortisolo, l'ormone dello stress. Quando si sta piangendo, si sta liberando lo stress. È stato anche riscontrato che le lacrime abbassano la pressione sanguigna e migliorano il benessere emotivo, a patto che ci sia una persona cara a stretto contatto.

2. Piangere può aiutare il bambino ad imparare. L'apprendimento è naturale per i bambini come respirare, ma quando un bambino non è in grado di concentrarsi o ascoltare, di solito c'è un problema emotivo che blocca i suoi progressi, dunque esprimere un turbamento emotivo fa tutto parte di questo processo.

3. Si oppone ai tuoi no. Mettere dei limiti chiari è importante per lui, la sua educazione e anche per te. Dire "no" significa che non si ha paura del lato disordinato ed emotivo della genitorialità.

4. Il bambino si sente sicuro di dirti come si sente. E te lo sta dicendo. I capricci sono in realtà un grande complimento, fati a crederci? Puoi stare fermo con il no ed entrare in empatia con la sua tristezza. Il turbamento del biscotto rotto o dei calzini colorati sbagliati è solo un pretesto, ed è l'amore e la connessione di cui lui ha davvero bisogno.

5. I capricci aiutano il comportamento di tuo figlio a lungo termine. A volte le emozioni dei bambini vengono fuori in altri modi, come aggressività, difficoltà a condividere o rifiutarsi di collaborare a semplici compiti come vestirsi o lavarsi i denti. Questi sono tutti segni comuni che tuo figlio sta lottando con le sue emozioni . Avere un grande capriccio aiuta il tuo bambino a rilasciare le sensazioni che possono intralciare il suo sé naturale e cooperativo.

6. Se il capriccio avviene a casa, ci sono meno possibilità che accada in pubblico. Anche questa è una cosa buona: un conto è gestire la scenata nel privato della propria casa, un conto è farlo al ristorante, al supermercato o a casa di amici.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione