TRUCCHI E SOLUZIONI

Lavaggio a secco del divano fai da te: come fare e quali prodotti prendere

LEGGI IN 2'

Poltrone e divani, tanto belli quanto scomodi da pulire, sono i grandi protagonisti delle nostre zone living, dove campeggiano con orgoglio, mostrando lo stile dei loro proprietari. Ma, come detto, questi oggetti di design, comodi e di tendenza, ogni tanto hanno bisogno di una pulizia più o meno profonda, al fine di eliminare polvere e macchie.

I modelli sfoderabili sono certamente i più pratici, in quanto basta togliere la copertura in tessuto e lavarla a mano o in lavatrice, mentre si fanno arieggiare i cuscini interni. Però molti divani non rientrano nella categoria e vantano invece una tappezzeria fissa, che va quindi debitamente lavata e trattata in loco.

Per questi sofà si deve ricorrere al lavaggio a secco, usando i detergenti appositi, completamente privi di acqua. In commercio li possiamo trovare di molte tipologie, spesso sotto forma di schiume o di polveri, che tendono a smacchiare, igienizzare e deodorare le superfici in tessuto.

La prima cosa da fare, prima di ogni altra operazione, è di usare un'aspirapolvere con bocchetta apposita per eliminare lo sporco più superficiale. Se notiamo piccole incrostazioni, usiamo una spazzola a setole dure per sfregarle via e aspiriamo il tutto in un secondo momento, mentre per tracce di peli di animale o capelli, adoperiamo il classico rullo adesivo.

A questo punto passiamo al lavaggio a secco vero e proprio del divano, ricordandoci sempre che il fai da te va bene, ma se non ci sentiamo sicuri del risultato, è sempre meglio affidarsi a professionisti. Questo discorso vale soprattutto se i tessuti in questione del sofà sono delicati e rischiamo di scolorirli o alterarli.

Le indicazioni di utilizzo sulla confezione del detergente ci aiuteranno a non sbagliare, scongiurando per quanto possibile danni al divano. In linea di massima, se il prodotto è schiumoso, va applicato direttamente sulla zona da trattare, ma può anche essere spruzzato su un panno di cotone, da usare per strofinare la zona da pulire.

Procediamo per piccole aree, insistendo di più su eventuali macchie e infine lasciamo arieggiare, tenendo la finestra della stanza aperta. I cuscini andranno puliti a parte con lo stesso sistema e poi appoggiati su stendini o sedie. Riassembliamo il divano quando l'odore del detergente è svanito.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta