2019/09/21 14:14:4743442
2019/09/21 14:14:4727837

CURARE LE PIANTE

Innaffiare le piante con una bottiglia quando si va in vacanza: come fare in 3 step

LEGGI IN 2'

Come innaffiare le piante con una bottiglia quando si va in vacanza? I passaggi sono elementari, inoltre ci sono anche delle varianti per annaffiare fiori e amiche verdi quando non ci siamo.   

Innaffiare le piante con una bottiglia: come fare in 3 step
1) Fora la bottiglia di plastica: fai un paio di buchetti nel tappo della bottiglia e sul fondo, con un punteruolo, un piccolo chiodino e un martello, la punta sottile del trapano, la punta del taglierino o delle forbici, un ago o una spilla da balia riscaldati. Ovviamente fai attenzione a non farti male e proteggi il piano di lavoro.   

2) Riempila: versa l’acqua nel contenitore.

3) Conficcala nel terreno: annaffia la pianta se il drenaggio è buono e non rischi di andare incontro a marciumi, quindi capovolgi la bottiglia e inseriscila nel terreno. Se non sta bene in piedi o comunque se nella tua zona c’è vento o per una sicurezza in più, puoi assicurarla a un sostegno, ad esempio all’inferriata del balcone.


Innaffiare le piante con una bottiglia: funziona?
Quando si va in vacanza, le esperienze dell’irrigazione con la bottiglia di plastica sono diverse: c’è chi dice di essersi trovato bene e chi racconta che è stato un disastro. Perciò, la cosa migliore da fare è sperimentare con largo anticipo.

Entrano, infatti, in gioco diversi fattori come la posizione del balcone o del terrazzo, la composizione del terreno, la stessa pianta, perché, come sappiamo, alcune non soffrono la siccità o richiedono che il terreno si asciughi un po’, altre hanno bisogno di molta acqua.

Dunque fai dei tentativi prima di partire: potrai vedere come va, quanto dura l’irrigazione (in genere qualche giorno), se l’annaffiatura iniziale dà fastidio alla pianta; inoltre potrai fare delle prove, ad esempio stringere di più o di meno il tappo o fare più forellini per regolare la velocità del gocciolamento.

Innaffiare le piante con una bottiglia: le varianti
Abbiamo visto il sistema più semplice ed economico per annaffiare le piante quando si va in vacanza, ma ci sono anche altri metodi. Con la stessa bottiglia di plastica capovolta, ci sono delle varianti, ovviamente da provare prima:

  • usare un cono di coccio o terracotta;
  • montare un beccuccio che si regola;
  • fissare le bottiglia con un apposito treppiede.

Tu che sistema usi? Hai mai provato ad annaffiare le piante con la bottiglia? Come è andata? Condividi la tua esperienza e i tuoi consigli!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione