2019/11/12 05:35:0843728
2019/11/12 05:35:0949647

PREPARATIVI DEL MATRIMONIO

Come scegliere l'abito da sposa

LEGGI IN 3'

Un mondo di possibilità

Un momento tra i più difficili durante i preparativi per il matrimonio è sicuramente la scelta dell’abito da sposa. Se a fatica si è riusciti a fissare data, ricevimento e anche a spedire gli inviti, per la sposa il cammino verso l’abito perfetto è sempre in salita. Molto spesso i sogni e i desideri si devono scontrare con esigenze che riguardano lo stile, il proprio aspetto e il risultato desiderato.

Non tutti gli abiti, infatti, sono uguali e ci sono alcuni aspetti del proprio fisico che bisognerebbe tenere presente per non sminuire il risultato finale, visto che tutti gli occhi saranno puntati sull’entrata della futura sposa.

Per la forma minuta

Qualsiasi sia il modello dell’abito scelto è importante che esalti la forma della sposa. Nel caso la ‘fortunata’ abbia un corpo minuto potrà scegliere tranquillamente delle maniche con elementi ‘importanti’ e qualche volant. Se si opta anche per il velo, quest’ultimo non deve essere troppo lungo per non risultare sproporzionato.

Se il seno è poco pronunciato allora un reggiseno push – up ed un corpetto si rivelano la giusta soluzione. In questo modo saranno evitati degli spiacevoli ‘effetti vuoto’ nell’immagine complessiva. Un modello che si adatta a tutte queste caratteristiche è il Redingote, un classico con o senza spalline, perfetto per i fisici asciutti  e con i fianchi piccoli.

Linee più robuste

Sono molte anche le soluzioni per chi deve affrontare forme più prosperose slanciando il più possibile il proprio corpo. Chi ha un seno abbondante dovrebbe evitare l’abito con un corpetto a balconcino, che metterebbe in evidenza il volume. È altrettanto sconsigliata una fascia stretta sulla vita che provocherebbero scarsi e inadeguati risultati.

Per la sposa con queste esigenze la scelta deve cadere su un abito con linee morbide e cadenti, che riescano nell’obiettivo di non segnare in modo eccessivo la silhouette. Quali sono allora i modelli verso cui orientarsi?

Il modello giusto

Nel caso di un fisico più robusto uno dei modelli più indicati è lo ‘stile Impero’, ovvero un abito da sposa che ha il taglio sotto il seno e non in vita. Un modo semplice ed efficace per non segnare troppo il punto vita ed evitare uno spiacevole ‘effetto gonfiore’. Anche le maniche, ad esempio, saranno appena accennate.

In alternativa opta per un due pezzi con bustino, dove quest’ultimo è abbinato ad una gonna a tubo o più ampia del medesimo tessuto o, perché no, anche di un materiale diverso. In questo modo si riesce a valorizzare la forma e il decolleté.

Attenzione all’altezza

Non sono solo le forme a pesare sulla scelta dell’abito ma anche l’altezza. Se la sposa è alta allora può tranquillamente optare per uno strascico, una gonna ampia e vaporosa di tessuto morbido oppure per un corpino molto aderente.

Se, al contrario, la sposa è di piccola statura meglio orientarsi verso un abito tubolare abbinandolo a tacchi molto alti che riusciranno a slanciare la figura.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione