FESTEGGIAMENTI

Il ricevimento

Un tempo la tradizione voleva che il ricevimento si svolgesse a casa di uno dei due sposi, quasi sempre oggi gli invitati vengono ospitati per il banchetto in un ristorante, in un albergo o in una villa. Si tratta di una decisione dettata da esigenze pratiche, ma anche dalla volontà di offrire agli ospiti un servizio impeccabile.
LEGGI IN 1'

La scelta dell'orario della cerimonia determina necessariamente il tipo di ricevimento. Le soluzioni classiche sono due: matrimonio in tarda mattinata seguito dal pranzo, matrimonio in tardo pomeriggio e relativa cena. Ma le opzioni oggi sono davvero molte, se si scelgono orari diversi potremo sempre offrire agli invitati più agevoli colazioni, buffet o cocktail.

Il luogo del rinfresco deve essere scelto seguendo alcune semplici regole. Innanzitutto bisogna assicurarsi che lo spazio sia adeguato al numero di invitati, che vicino al locale ci sia un ampio parcheggio e che possibilmente sia situato in un paesaggio suggestivo, con un ampio giardino.

A prescindere comunque dalla soluzione prescelta, il galateo prevede che sia la madre della sposa a ricevere per prima gli ospiti della cerimonia, seguita dal padre della sposa quindi, dai genitori dello sposo ed infine, dalla nuova coppia.

In tutti i casi, per garantire maggiore tranquillità e rispetto ai propri ospiti, è consigliabile pensare anche ad ingaggiare, per quel giorno, una baby-sitter qualificata o un animatore professionista, che possano seguire gli ospiti più piccini durante tutto il ricevimento, intrattenerli con giochi e racconti di fiabe fantastiche.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione