VITA DI COPPIA

Il primo appuntamento

LEGGI IN 3'

Atto primo

Ad ogni età, che sia la prima o l’ennesima volta, il brivido del primo appuntamento con il nuovo possibile partner è sempre presente. Ed ecco salire la prevedibile ansia, il conseguente stress e i mille dubbi che assalgono ogni donna prima di un’uscita con il “lui” che tanto fa perdere la testa.

La serata dovrà essere perfetta perché già dalla prima uscita si possono delineare le potenzialità per un eventuale bis o ancora per qualcosa che potrebbe poi consolidarsi in un rapporto di coppia. Ecco alcuni consigli sui dubbi tipici del primo appuntamento.

Biglietto da visita

La ricerca del look giusto per la prima serata è un’impresa da titani. Dobbiamo pensare al trucco, all’abbigliamento e all’acconciatura. Scegliere un look curato, ma non eccessivo, sarà sicuramente una mossa vincente. Non esagerare e non stravolgere totalmente il tuo style, rischieresti di apparire impacciata.

Metti in evidenza i tuoi punti di forza, facendo apparire il tutto molto naturale. Più naturale sarà il tuo look e maggiore è la possibilità di dare l’impressione di sentirti completamente a tuo agio; questo farà emergere al meglio tutto il tuo fascino.

Il luogo ideale

Il posto in cui andare insieme per la prima uscita gioca un ruolo importante. Dato che l’obiettivo è conoscersi meglio il cinema, pur essendo una scelta classica, non è la soluzione più indicata, perché non ci permette di comunicare. Meglio optare, invece, per un luogo che già si conosce, e che ci permetterà di ansare sul sicuro e sentirci più a nostro agio.

Da evitare i posti affollati e chiassosi o con la musica troppo alta. Il locale ideale è il classico posto calmo e con luci soffuse, dove poter parlare in totale tranquillità. Se optate per una cena, meglio andare sul classico. Non conoscete ancora i suoi gusti quindi sono sconsigliabili le scelte troppo particolari.

Quattro chiacchere

Non commettere l’errore di catapultare il tuo lui troppo in fretta nell’universo femminile. Evita di fare un monologo. Parla dei tuoi interessi, ma intervalla il tutto con domande che riguardino lui, dandogli così un appiglio per inserirsi nella conversazione. Spaziare da un argomento all’altro permette inoltre di tenere lontana la noia.

Ma quali sono gli argomenti tabù? Primo fra tutti non parlare dell’ex e se proprio capita l’importante è che sia di sfuggita. Banditi anche istinti materni, per parlare del futuro ci sarà molto tempo. Cerca di mantenere la conversazione su argomenti che riguardano la vostra vita in generale. Se sarai sincera con qualche accorgimento tutto andrà a meraviglia.


Al ristorante

Se la prima uscita si trasforma in una cena evita di ordinare soltanto insalata o cose poco appetitose. L’idea di stare sempre a dieta potrebbe spaventare il vostro lui. Nonostante ciò non ordinare piatti troppo pesanti o a base di cipolla e aglio…se le cose si mettono bene rischieresti di fare una brutta figura!

Per quanto riguarda gli alcolici, un paio di bicchieri sono bene graditi. Ti aiuteranno a sciogliere un po’ la tensione, ma attenzione a non esagerare. Tornare a casa ubriaca e accompagnata non è di certo un buon inizio.

Il fine serata

Se sei sopravvissuta fino al momento di ritornare a casa significa che c’è una buona possibilità di successo, ma anche se lui è irresistibile non cadere nella trappola. Evita di finire “sotto le lenzuola” al primo appuntamento. Difficilmente un uomo rinuncerebbe anche se non intenzionato a continuare a vederti.

La regola del farsi desiderare per un po’ fa ottenere ancora degli ottimi risultati. Quando giunge il momento di salutarsi, fallo con un bacio a fior di labbra. Gli farai capire il tuo interesse e che non hai alcuna fretta. È di certo il miglior modo di concludere un primo appuntamento.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta