SEDUZIONE

Manuale di seduzione online

LEGGI IN 3'

Conoscenze online

Se state leggendo questo articolo è molto facile che vi sia capitato di chattare con un uomo... o che non vi dispiaccia l’idea di farlo. Può essere successo per caso, su Facebook, dopo aver ritrovato qualcuno perso di vista per tanto tempo; oppure potete aver cercato appositamente il modo di conoscere qualcuno attraverso il web.

E proprio come ci prende l’ansia da primo appuntamento nel mondo reale (Oddio, cosa mi metto?) ci si può fare mille domande anche su come affrontare gli incontri in chat. Durante le prime conversazioni si disseminano indizi di sé: è la famosa “fase di studio” in cui si cerca di capire chi si ha di fronte... o (cambia poco in realtà) dall’altra parte dello schermo.

È evidente che non esistono regole universali in amore, e quindi neanche per l’amore via web, ma se da un lato non dovete preoccuparvi del vostro look per chattare dall’altro ecco qualche consiglio per far fluire al meglio la conversazione online.

ABC della chat

Una conoscenza via chat implica l’uso della scrittura e qui la grammatica vera e propria diventa un po’ una grammatica della persona che si sta conoscendo. Fai attenzione quindi all’ortografia: un “ha” senz’acca, dimenticato per la fretta di rispondere, può dare l’impressione di una persona poco attenta o poco colta e falsare l’immagine che l’altro si fa di te!

Allo stesso modo usare in modo “leggero” la punteggiatura (dieci punti di sospensione o esclamativi di fila) può far sospettare di essere di fronte a una persona un po’ infantile o superficiale. Insomma, visto che lo scopo della conoscenza online è quella di una successiva conoscenza nel mondo reale comportatevi come fareste a un primo appuntamento vero, senza essere sopra le righe e senza strafare. Quando avrete un po’ di confidenza vi verrà spontaneo anche il modo di scrivere, e il vostro nuovo conoscente (ormai non più nuovo) presterà meno attenzione al vostro modo di scrivere dal momento che avrete molto di cui parlare ormai!

Trattasi di... Conversazione

Se anche i programmi di chat la chiamano così un motivo ci deve essere! Si chiama Conversazione e non Monologo (tuo) che racconti tutta la tua vita dall’asilo ai giorni nostri. Si chiama Conversazione e non Interrogatorio (a lui) con una domanda per ogni mese della sua esistenza da quando ne ha memoria.
In sostanza cerca di essere spontanea ma non troppo invasiva perché se è vero che il web tende a liberarci di certe timidezze e a farci porre domande che dal vivo terremmo per noi... esagerare potrebbe essere fuorviante, farci sembrare delle curiose nel senso peggiore del termine.
Altro tema scottante: lasciarsi andare a frasi o discorsi troppo impegnativi al primo appuntamento. Vietatissime sono le frasi del tipo “Sembri proprio un uomo da sposare!” o qualsiasi altra dichiarazione che nomini e implichi relazioni troppo serie. Vedere “lampeggiare” sul monitor la parola matrimonio potrebbe far scappare anche il più zelante dei corteggiatori: certo magari la vostra era solo una battuta, un tocco di ironia che sarebbe stato chiaro a quattr’occhi ma non da tastiera a tastiera! Ovviamente tutti questi buoni consigli valgono tanto per te quanto per lui: speriamo che abbia letto questo articolo!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta