RICETTARIO

Pittule leccesi: le pettule salentine con bimby o senza

  • ANTIPASTO
  • FACILI E VELOCI
  • FACILE
  • 1 ORA E 30

INGREDIENTI
INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Ingredienti: 500 gr. di farina 00, 400 gr. di acqua, 1 lievito di birra, sale q.b., pomodorini rossi maturi, olive nere denocciolate, olio evo per friggere

PREPARAZIONE

Realizzare le pittule leccesi - conosciute anche con il nome di pettule salentine è semplicissimo. Ecco qui di seguito la ricetta per realizzarle con il bimby.

Metti nel boccale, la farina, l'acqua, il sale e il lievito, mescola azionando il bimby per venti secondi, a velocità 6 e poi ancora per un minuto azionando il tasto spiga. Otterrai così un impasto semi liquido. Lascia lievitare l'impasto ottenuto per un'ora in una ciotola a bordi alti.

Se invece non hai il bimby, metti gli ingredienti in un terrina dai bordi alti, mescola per amalgamarli e poi impasta energicamente per creare un impasto omogeneo. A questo punto - proprio come indicato prima per la versione della ricetta con il bimby - lascia lievitare l'impasto nella terrina. Nel frattempo, in un pentolino scalda un poco di acqua fino al raggiungimento del bollore, quindi immergi i pomodorini. In questo modo toglierai velocemente la pelle. Spezzetta minutamente i pomodorini e mettili in un colino per far perdere la loro acqua di vegetazione. Fatto questo, trita le olive e tienile da parte sistemandole in un contenitore.

A questo punto, in tegame per fritture, metti l'olio che farai scaldare, prendi l'impasto lievitato e dividilo in tante palline grandi quanto una noce. Un ottimo sistema per ottenere delle palline piccole e rotonde consiste nel maneggiare l'impasto con la mano sinistra che chiuderai a pugno, vedrai uscire delle piccole palline, e con la mano destra umida prendi le palline che hai formato e friggile
Una volta fritte tutte le pittule, condiscile con i pomodorini e le olive, ma se vuoi uoi aggiungere anche acciughe e capperi.

Un'alternativa, per una versione ancora più colorata delle pittule leccesi con o senza bimby consiste nel mettere il condimento direttamente nell'impasto, formare le palline come illustrato sopra e friggerle. In questo modo la pasta lievitata nasconderà una sorpresa golosa all'interno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta