RICETTARIO

Dolci di Carnevale: le varianti gluten free per i bambini celiaci

PREPARAZIONE

Se diciamo Carnevale, pensiamo alle maschere, ai coriandoli e ai dolci tipici che caratterizzano questa Festa. Le golosità possono essere gustate anche dai bambini celiaci nelle loro varianti gluten free. Anzi, se hai scoperto da poco che il tuo bambino ha la celiachia, il Carnevale può essere l’occasione per approcciarsi alla malattia con più serenità.

Rispetto alle ricette tradizionali, ovviamente, devi eliminare gli ingredienti con glutine e usare prodotti gluten free. Anche per queste preparazioni, fai riferimento all’AIC (Associazione Italiana Celiachia) che segnala gli alimenti che possono essere consumati, quelli con glutine da evitare e quelli che possono contenere glutine o sono a rischio contaminazione e vengono eventualmente inseriti nel Prontuario solo se ritenuti validi. Ovviamente, leggi l’etichetta secondo le istruzioni dell’AIC e consulta anche l’elenco dei prodotti specifici per celiaci redatto dal Ministero della Salute. Per la preparazione, valgono le accortezze che già pratichi come il lavaggio molto accurato  degli utensili e l’attenzione a non confonderli se stai preparando altre ricette.

Se tuo figlio partecipa a una festa in maschera, puoi preparare anche dei dolci gluten free con la crema pasticcera senza glutine o i suoi biscotti preferiti dandogli la forma di mascherine e distinguerli con discrezione mettendo delle mascherine di cartoncino ai bordi del vassoio. Ma, come abbiamo visto, non è necessario rinunciare ai dolci di Carnevale, che cambiano nomi o fattezze da regione a regione, come castagnole, ciambelle, cicerchiatafrittelle di mele, struffoli. Nello specifico, vediamo una ricetta facile e veloce per preparare le chiacchiere, i nastri di pasta dolci che, a seconda delle regioni sono variamente chiamati, tra gli altri, bugie, frappe, cenci.

Il procedimento per la preparazione delle chiacchiere
Fare le chiacchiere è molto semplice: impasta gli ingredienti e lascia riposare l’impasto ottenuto per circa mezz’ora avvolto nella carta forno.

Stendi la pasta e, con l’apposita rotella tagliapasta, ritaglia le chiacchiere secondo l’usanza della tua zona. Quindi friggile in olio di oliva.

In genere le chiacchiere vengono cosparse con lo zucchero a velo, ma l’AIC (Associazione Italiana Celiachia) lo segnala tra gli alimenti a rischio, quindi anche in questo caso segui le indicazioni dell’associazione leggendo l'etichetta e consultando il Prontuario della stessa associazione che comprende i prodotti valutati idonei.

 

Il consiglio

Se l'impasto risulta duro, aggiungi qualche cucchiaio di acqua e un goccio di grappa.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta