CUCINA DI UNA VOLTA

Il pane fatto in casa

LEGGI IN 3'

Il pane fatto in casa è un prodotto sano e genuino, ma anche un'occasione per dedicarci ai nostri cari e riempire la casa con un profumo unico e inconfondibile. Ecco alcuni consigli utili per realizzarlo e la procedura spiegata passo per passo.

Pane fatto in casa: scegliere gli ingredienti

Riuscire a preparare dell’ottimo pane fatto in casa non è per niente impossibile e molto dipende dagli stessi ingredienti che si scelgono, farina e lievito. La farina che si utilizza per il pane comune è di grano tenero bianca o integrale oppure quella con la semola di grano duro. Con la prima si ottiene il pane di tipo 00, 0, 1, 2 e integrale mentre con la seconda il risultato è un pane lievitato più compatto come quello di Altamura.

Il lievito può essere chimico, di birra o naturale con il vantaggio che il primo ci farà risparmiare un po’ di tempo mentre gli altri saranno sicuramente più facilmente digeribili. Il preparato chimico deve essere setacciato con la farina e una volta che l’impasto sarà pronto, questo dovrà essere utilizzato subito. Il lievito di birra, invece, deve essere prima stemperato in acqua tiepida, mescolato con qualche cucchiaio di farina e poi lasciato lievitare in un luogo tiepido e coperto.

Come fare il pane in casa: consigli utili e procedura passo per passo

La preparazione di circa mezzo chilo di pane prevede 15 g di lievito di birra, 500 g di farina, 10 g di sale e 3 dl di acqua.

Preparazione:
1 - Spezzetta il lievito di birra in un ciotola con poca acqua tiepida, quindi unisci due cucchiai di farina e forma un panetto morbido, che dovrai lasciare lievitare fino a che non sarà raddoppiato di volume.

2 - Metti la farina sulla spianatoia e aggiungi il sale e l’acqua tiepida necessaria, lavorando fino a quando non otterrai un impasto sodo. A questo punto incorpora il panetto lievitato e lavora il tutto con energia, ripiegando e piegando diverse volte.

3 - Dopo circa venti minuti di lavorazione raccogli l’impasto a palla, mettilo in una ciotola unta di olio e di burro, fai un taglio a croce, coprilo con un telo infarinato e mettilo a lievitare fino a quando non sarà raddoppiato.

4 - Quando sarà lievitato a sufficienza, lavoralo per dargli la forma che desideri e inforna già caldo a 200 - 250 C°, calcolando un’ora per un kg e 20 minuti per i panini da 60 g.

5 - Per impedire la formazione precoce della crosta, è bene mettere sul fondo del forno una teglia piena di acqua per quindici minuti e toglierla prima di infornare il pane.

Alcune varianti alla ricetta tradizionale del pane fatto in casa

È quasi superfluo sottolineare che le varianti di pane sono numerose e differenziate soprattutto dalle tradizioni regionali. Ecco alcuni semplici cambiamenti per sbizzarrirti in cucina.

Pane condito: aggiungi nell’impasto base, l’olio e il burro ammorbidito e diviso a pezzetti.

Pane al latte: preparalo sostituendo l’acqua con il latte e aggiungendo burro e zucchero.

Pane di patate: mescola alla farina di frumento un 15% di patate lessate e schiacciate.

Pani dolci: alla pasta di pane vanno aggiunti burro, zucchero e una serie di ingredienti ‘dolci’: uva sultanina, frutta secca, candita o fresca, spezie come lo zenzero o la cannella, verdure come le carote o la zucca.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta