IDEE IN CUCINA

Tutto sulla pasta

LEGGI IN 2'

Da Gragnano al Kamut

Il 25 ottobre si festeggia il World Pasta Day, un'occasione per scoprire qualcosa di più sul simbolo per eccellenza dell'Italia e della sua cucina.
Scopriamo 10 curiosità sul piatto nazionale. Pronte? Via.

1- Pasta di Gragnano - La pasta di Gragnano è la più tradizionale che ci sia. Ma se è stata premiata come prodotto IGP, un motivo ci sarà. Il segreto sta nella trafilatura in bronzo, che lascia la superficie di ogni singolo pezzo ruvida al punto giusto da poter accogliere e trattenere il sugo. Fanno la loro parte anche l'acqua che contiene poco calcare e il clima secco. Provare per credere.

2- Top 3 - Tra i vari formati di pasta ci si potrebbe letteralmente perdere. Ma i 3 più venduti rimangono, nell'ordine, spaghetti, penne rigate e fusilli. Su questi ultimi pare ci sia un dibattito aperto, ma a quante pare sono di più quelli che li preferiscono!

3- Abbinamenti - Non è una notizia, ma tenete questa lista com promemoria. Bucatini -> Amatriciana, Trenette (o trofie) -> Pesto alla genovese, Orecchiette -> Cime di rapa, Strozzapreti -> alla norcina, Gnocchetti sardi (o malloreddus) -> alla campidanese.

4- Il consumo. Negli ultimi anni il consumo medio di pasta di una famiglia italiana è calato drasticamente. Quindici anni fa ci si attestava attorno 43 chili di pasta acquistata all'anno. Cinque anni dopo la quota era calata a 40 chili, ora si è attorno ai 30.

5- Pasta... di riso! Se state seguendo un regime alimentare dietetico questa è la pasta più giusta per voi, essa infatti "assorbe" una maggiore quantità di acqua in cottura e risulta meno sostanziosa. Per lo stesso motivo sazia di più.

6- Pasta di Kamut. La farina "antica" è diventata famosa negli ultimi anni soprattutto per il suo alto contenuto di vitamine e sali minerali, nonostante questo le calorie della pasta al kamut sono molte meno della pasta tradizionale. Nutrimento e dieta ipocalorica in un'unica soluzione.

7- Pasta senza glutine. Le uniche paste "sicure" per chi è celiaco sono quelle di mais e di riso. Non è infatti sufficiente che una pasta sia biologica o salutare per essere senza glutine. Oppure bisogna rivolgersi in farmacia.

8- Maccheroni! Sono forse il formato più famoso, di nome, ma non di certo il più usato. Un consiglio: rispolverateli per la pasta al forno, un grande classico da non perdere. Pangrattato, parmigiano, besciamella: fame?

9- La pasta all'uovo - Le mode sono anche alimentari, e se questo non è un periodo troppo fortunato per la pasta di grano duro, e voi volete essere trendy... non vi resta che fare la pasta all'uovo in casa, come le nostre nonne!

10 - Il sale - E infine un consiglio pratico, forse banale, ma che vi eviterà un errore imperdonabile: salare troppo o non salare per niente la pasta! Mettete il sale grosso all'inizio, nell'acqua fredda. Così non vi assalirà il dubbio "l'ho salata o non l'ho salata".

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta