IDEE IN CUCINA

Ricette regionali per la Pasqua

LEGGI IN 2'

Per festeggiare la Pasqua in dolcezza quest'anno puoi ispirarti alle ricette regionali italiane, golose, coreografiche e piene di storia. Tra queste ricette c'è anche quella della tua regione?

LA PASTIERA - CAMPANIA

La Pastiera è un dolce che ha come ingrediente principale la ricotta, un componente molto delicato che fa sì che questo dolce non possa essere riprodotto in larga scala. La vera Pastiera napoletana viene preparata dalle famiglie napoletane per festeggiare la Pasqua, seguendo una tradizione che proviene forse dalle feste pagane che anticamente celebravano l'arrivo della primavera. La leggenda racconta che Maria Carolina d'Austria sorrise per la prima volta dopo aver assaggiato questo dolce ed il consorte Ferdinando II di Borbone disse che per vedere sorridere nuovamente la moglie avrebbe dovuto aspettare la Pasqua dell'anno successivo.

LA TORTA PASQUALINA - LIGURIA

È una torta salata ripiena d'erbe, ricotta e uova e racchiusa in pasta sfoglia. È molto utilizzata molto per le gite di Pasquettain quanto può essere preparata in anticipo e gustata anche fredda. Le sue origini la legano alla cucina ligure, già nel 1400 veniva preparata proprio nel periodo pasquale. La tradizione vuole che la sfoglia della torta sia composta da 33 fogli di pasta per onorare gli anni di Gesù. La torta Pasqualina può essere preparata anche con i carciofi, ma la ricetta tradizionale viene fatta utilizzando le bietole

IL CURROCOLO PUGLIESE - PUGLIA

Questo dolce, preparato nelle feste pasquali, prende nomi diversi a seconda della città pugliese nelle quali viene preparato: a Bari si chiama "scarciedda" o "palomba" a Bitonto è denominato "scarciofa". Può essere preparato in forme diverse: dalla treccia, al cestino o paniere, fino alla classica forma a colomba. In quest'ultimo caso, si usa la punta del coltello per imprimere su tutta la superficie del dolce piccoli segni semiovali simili ai lineamenti del piumaggio.

LA CIAMBELLA MARCHIGIANA - MARCHE

Un dolce semplice com'è semplice la cucina di questa regione. Anticamente veniva preparato durante la trebbiatura. La ciambella, tipicamente pasquale, è composta da ingredienti genuini come le uova, lo zucchero, il burro, farina, ed il mistrà. Volendo si possono aggiungere anche pezzetti di cedro candito e uva passa. La tradizione vuole che siano le donne con "mano calda" quelle più idonee a prepararla poiché è necessario un certo vigore nell'impastare gli ingredienti.

LA PINZA TRIESTINA - FRIULI VENEZIA GIULIA

La pinza è un dolce lievitato di forma rotonda con tre tagli in superficie. Si può preparare anche in anticipo ed è buono sia dolce, con cioccolato, che salato accompagnato da prosciutto cotto e servito caldo o prosciutto di San Daniele. È il dolce pasquale tipico delle province di Gorizia e Trieste.

LA PIZZA DI PASQUA - LAZIO

Il dolce tipico di Civitavecchia e della zona di Viterbo. La pasta lievitata dopo la cottura presenta una pellicola scura e l'interno di color nocciola. Ha un ciclo di lavorazione di 24 ore con tre lievitazioni naturali. Per la pizza di Pasqua al formaggio è previsto l'impiego del Pecorino Romano DOP, mentre i più golosi possono prepararla con cannella e pezzettoni di cioccolato.

 

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta