2019/07/19 00:31:2238317
2019/07/19 00:31:2243871

IDEE IN CUCINA

Estate a tutto cocktail

LEGGI IN 4'

Una festa con gli amici, un anniversario, una serata con i parenti in vacanza: sono molte le occasioni per preparare un cocktail da presentare per un brindisi, insieme all'antipasto o da sorseggiare in attesa del tramonto.

Quando la temperatura si alza è meglio preferire bevande analcoliche e non troppo zuccherate, da alternare a quelle ricche di sali minerali. In estate la frutta ritorna ad essere la protagonista insieme alla verdura, grazie a questi ingredienti naturali si possono preparare aperitivi freschi e digeribili che combattono meglio il caldo e la sete ed aiutano a reintegrare l'acqua e le vitamine perse. La richiesta di cocktail analcolici è in aumento nei locali alla moda, sono infatti sempre più le donne e gli uomini che pensano alla linea e non vogliono aggiungere calorie con l'aperitivo.

La parola cocktail è sinonimo di miscela di ingredienti alcolici o non alcolici. Il cocktail può essere preparato in vari modi e con vari strumenti. Il numero massimo di ingredienti impiegati deve essere 5, escludendo le guarnizioni finali. A seconda dei grammi di ingredienti utilizzati si distinguono due tipologie di cocktail: i 'short drink' che contengono normalmente 50/20 grammi di prodotto ed i 'long drink' che ne hanno oltre i 120 grammi.

Per preparare bibite adatte a tutti, adulti e bambini, basta scegliere nella preparazione i gusti della frutta tropicale o di stagione aggiunta a spezie, tè aromatizzato e al naturale, sciroppi e anche un po' di ghiaccio. Per stimolare la melanina ed abbronzarsi con maggiore velocità si può puntare su drink a base di lampone, mora ed uva oppure carota e melone. Per rendere più frizzanti i cocktail basta aggiungere selz o vino bianco/spumante, va bene anche il ginger, mentre per dolcificarli si può usare miele o zucchero grezzo; i drink alla verdura si possono insaporire con sale integrale fino e spezie piccanti. Le varianti alcoliche per adulti hanno come base il gin, la vodka, il rum e la tequila, da dosare mettendo un 1/4 o un 1/2  del contenuto del cocktail che si vuole preparare.

Prima di iniziare a preparare in casa un vero "cocktail" procurati un 'tumbler', un particolare bicchiere utilizzato solitamente dai barman, e un 'muddler' un cucchiaino lungo che serve per mescolare gli ingredienti, poi prova una delle ricette che ti proponiamo per allietare le tue feste e le serate in compagnia:

Drink alla carota
1/2 bicchiere succo di pomodoro, 1/4 bicchiere succo di carota, 1/4 bicchiere succo di patata, alcune gocce succo di limone. Mescola i primi 3 succhi. Aggiungi il succo di limone. Mescola nuovamente.

Drink al cetriolo
1/2 bicchiere succo di pomodoro, 1/4 bicchiere succo di cetriolo, 1/4 bicchiere succo di carota, 1 manciata prezzemolo fresco. Mescola i succhi. Passa alla centrifuga il prezzemolo e aggiungi alla bevanda.

 

Drink alla rapa
1/2 bicchiere succo di uva chiara,1/4 bicchiere succo di pompelmo,1/4 bicchiere succo di rapa. Mescola.

 

Cocktail mela e ribes
1/2 succo di mela, 1/2 succo di ribes nero, 1/2 panna, cannella in polvere. Metti i succhi e la panna con il ghiaccio tritato nel mixer e poi versa nel tumbler spolverizzando di cannella in polvere e termina la guarnizione con due fettine di mela.

 

Cocktail fragola e zenzero
8 fragole, 1/2 granatina, 1/2 panna, 1/2 ginger, zenzero grattugiato. Frulla le fragole, la granatina, la panna nel mixer con ghiaccio tritato, aggiungi il ginger e cospargi di zenzero grattugiato. Prima di servirlo aggiungi una fragola.

 

Cocktail crema e banana

1 banana tagliata a pezzettini, 1/2 succo di limone, 1/2 latte, 1 cucchiaio di noci tritate. Frulla tutto nel mixer con ghiaccio tritato. Prima di servire il cocktail cospargi di gherigli tritati.

 

Drink arancia frizzante

4 cucchiai di succo d'arancia, 4 di ginger rosso. Shakera con ghiaccio tritato e guarnisci con uno spiedino di ciliegine e fette di arancia.

Drink alla pera verde
1 succo di pera, 5cl di latte, alcune gocce di sciroppo di menta. Si prepara nel bicchiere tumbler alto con cubetti di ghiaccio. Guarnisci adagiando sulla bevanda alcune foglie di menta.

Un vero cocktail si riconosce anche dal tocco coreografico: per i 'short drinks' possono andare bene le ciliegine, olive verdi e nere, le cipolline e le bucce di agrumi. I 'long drink' possono avere qualsiasi decorazione a base di ingredienti quali frutta, erbe o verdure, basta abbinarle con buon gusto assecondando i colori predominanti

Ecco alcuni consigli per decorare i tuoi cocktail:

-   è meglio non utilizzare fiori freschi come decorazioni, possono rilasciare peli o polline all'interno della bibita e sono instabili

-   la frutta e la verdura utilizzata per la decorazione deve essere leggermente acerba così che possa rimanere ben salda sul bicchiere

-   per i long drink è bene utilizzare sempre le cannucce che consentono di bere più agevolmente.

-   per ottenere effetti cromatici utilizza ghiaccio tritato, sciroppi e liquori colorati o crema di latte

-   per decorare puoi utilizzare anche la cannella, la polvere di cacao o di caffè, la noce moscata oppure pezzetti di frutta, foglioline di erbe come menta, basilico o prezzemolo, una stecca di vaniglia.

-   spolvera il bordo del bicchiere con zucchero bianco o di canna (basta bagnare il bordo del bicchiere di vetro a testa in giù ed intingerlo nello zucchero).

Vuoi presentare il cocktail scelto solitamente dalle protagoniste del serial 'Sex and the City'? Ecco come si preparano il 'Cosmopolitan', il  classico 'Martini':  


Cosmopolitan: Vodka 5/10, Cointreau 3/10, Succo di mirtillo 2/10, lime. Shakera e servi in una coppa Martini.

Martini: Gin 3/4, Martini Dry 1/4. Shakera assieme ad alcuni cubetti di ghiaccio. Decora con un'oliva.

Una curiosità : secondo una leggenda sembra che la parola 'cocktail', che letteralmente significa 'coda di gallo', abbia origine dalla parola inglese 'Cock-Ale' e trae origine dall'usanza di versare, in un grande bicchiere, vari liquori prima i più pesanti e poi i più leggeri, che in tal modo formavano diversi strati di colore che richiamavano l'effetto visivo di una "coda di gallo".

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione