IDEE IN CUCINA

Di che pasta è fatta?

LEGGI IN 2'

E' nutriente, soddisfa il palato e i gusti di tutta la famiglia, è un piatto ricco ed irrinunciabile per milioni di italiani. La pasta è la regina della dieta mediterranea, grazie ai suoi molteplici formati riesce a sposarsi con ogni tipo di sugo. Oggi in commercio troviamo diversi tipi di pasta realizzati con molteplici varietà di cereali che trasformano il primo piatto in un alimento completo e salutare.

Vediamo insieme le loro caratteristiche principali:

PASTA DI RISO

Conosciuta soprattutto dai celiaci (i soggetti intolleranti al glutine) questa varietà è la meno calorica (circa 109 calorie a piatto) è adatta per chi vuole seguire un regime dietetico, sazia maggiormente rispetto alla pasta di semola in quanto assorbe più acqua. La pasta di riso è più digeribile rispetto a quella di semola: provala condita con delle zucchine trifolate e qualche fogliolina di menta per renderla più saporita.

PASTA AI CINQUE CEREALI

La pasta che contiene al suo interno una miscela di grano duro, orzo, farro, avena e segale è particolarmente adatta alla stagione fredda poiché la segale riscalda l'organismo, mentre l'avena ha proprietà distensive. Per completare il suo apporto nutritivo con delle proteine e delle vitamine unisci alla pasta del prosciutto crudo o della bresaola, i piselli e i funghi porcini.

PASTA DI FARRO

Con il suo contenuto di proteine, acido folico e sali minerali, la pasta al farro è una fonte inesauribile di nutrienti utili per tonificare i muscoli e rinforzare il sistema immunitario. Rispetto a quella di semola contiene molte più fibre, circa 10 volte di più, è maggiormente digeribile grazie alla presenza di un glutine facilmente assimilabile. Avendo solo il 15% di proteine è adatta ad essere combinata con i legumi per ottenere così un piatto unico non troppo calorico, inoltre la presenza di calcio rende la pasta importante nei primi anni di vita e nella prevenzione dell'osteoporosi.

PASTA INTEGRALE

E' utile alle donne che hanno problemi di stitichezza in quanto essendo più ricca di fibre riesce a pulire meglio l'intestino. E'meglio evitarla se si soffre di colite in quanto troppe fibre potrebbero irritare l'intestino. Il suo apporto calorico è inferiore a quello dato dalla pasta di semola (circa 110 calorie a piatto).

PASTA AL KAMUT

E'un tipo di pasta altamente energetica e dalle proprietà nutrizionali tra le più complete, il suo contenuto in proteine ha una percentuale superiore del 20- 40% rispetto a quella presente nel grano duro, contiene anche sali minerali, vitamine (soprattutto la E) e grassi insaturi. Un altro primato è quello di contenere molto selenio, in quantità variabile a seconda del terreno di coltura. L'ideale accompagnamento è con sughi saporiti a base di carne o di pesce (tonno, sarde e acciughe), ma anche con verdure dal gusto deciso come il radicchio o le verze abbinate nella stagione invernale a speck o salsiccia.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta