VIAGGI

Che cos’è il Glamping, il campeggio super lusso?

LEGGI IN 2'

Il campeggio per alcuni è proprio una filosofia di vita. Una vacanza spartana a contatto con la natura, in un ambiente familiare e possibilmente in un angolo di mondo fascinoso. I campeggi, però, non sono solo questo. Molte strutture negli anni sono diventate dei villaggi turistici low cost, in cui trovare di tutto e di più: animazione, negozi, piazzette in cui ritrovarsi e ristorante. Se non hai provato il campeggio perché hai sempre avuto paura di non essere in grado di dormire in tenda e di doverti adattare a soluzioni spartane, oggi puoi provare qualcosa di diverso.

Si chiama "glamping": questa parola racchiude i termini glamorous e camping e indica il campeggio di lusso, che però oltre a proporre ai suoi ospiti tutti i lussi e le comodità degli hotel cinque stelle permette anche rispettare l'ambiente. I glamping stanno avendo un successo incredibile soprattutto nel Nord Europa (il primo è nato in Inghilterra più di 10 anni fa). In realtà, la tendenza ha avuto inizio in Africa e in Australia, per coloro che hanno deciso di accamparsi in zone inospitali proprio per natura, come la Savana durante un safari.

Questi camping alla fine sono dei resort con arredi molto chic, tutti realizzati con materiali di riciclo e biodegradabili. Non troverai quindi plastica o derivati del petrolio. Le tende non sono proprio semplici tende, ma molto di più. Potresti sperimentare piacevoli casette sugli alberi, tepee indiani romantici, lodge, pulmini convertiti in eleganti roulotte o comunque tende enormi, con letti a due piazze e bagno annesso, e yurte, le case mobili delle popolazioni nomadi della steppa. E i prezzi? Ovviamente sono carissimi. Si parte da 200/300 euro a notte nel Vecchio Continente per raggiungere anche i 2mila dollari sempre a notte in alcune zone africane. Decisamente non è la soluzione spartana, adatta a tutte le tasche.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione