LAVANDERIA

Come lavare la giacca a vento a mano

LEGGI IN 2'

Uno dei capispalla più sfruttati durante le mezze stagioni è certamente la giacca a vento, peso medio e grande confort quando il clima è ballerino. Il tessuto solitamente è di tipo tecnico, molto leggero e resistente, in genere un misto di poliestere e nylon, che proteggono da pioggia e vento, senza appesantire o legare i movimenti.

Ma le giacche a vento, a differenza di quelle di jeans o altri tessuti naturali, lasciano spesso qualche perplessità se devono essere lavate. Il materiale o i materiali di cui sono fatte possono infatti destare dubbi, tanto che spesso si preferisce portare questi capi in lavanderia e farli pulire a secco, per non correre il rischio di rovinarli o scolorirli.

In realtà, salvo diverso avviso sull’etichetta, possiamo lavare la giacca a vento a mano o anche in lavatrice, in questo caso usando un programma delicato. Di certo il lavaggio manuale è quello più adeguato, facendo anche attenzione alla fase successiva di asciugatura, altrettanto importante.

Come prima cosa, se ci sono macchie sulla giacca ci dovremo occupare di queste prima di ogni altra operazione di lavaggio e pulizia. Se si tratta di macchie di unto, è essenziale innanzi tutto assorbire il grasso in eccesso con della carta assorbente, solo dopo possiamo applicare un solvente per capi tecnici o un’emulsione di acqua e detersivo per piatti per sgrassare.

Una spugnetta umida non abrasiva ci potrà aiutare a sfregare la macchia in modo delicato ma efficace, fino ad eliminare ogni traccia di sporcizia. Le altre macchie possono essere trattate con soluzioni a base di perossido di idrogeno al 3%, che andranno a neutralizzare la macchia, dopo di che si può risciacquare e passare al lavaggio.

In una bacinella capiente versiamo acqua calda a circa 35° C e mescoliamo un detergente delicato privo di candeggina. A questo punto immergiamo la giacca a vento e teniamola in ammollo per dieci minuti, infine strofiniamo per asportare tracce di sporcizia e polvere.

Risciacquiamo la giacca a vento con acqua fredda corrente, eliminando l’umidità in eccesso senza strizzare troppo, poi adagiamola su un piano coperto con un panno di spugna. In questo modo manterremo la forma.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta