NOTIZIE D

9 frasi e citazioni natalizie tratte da libri per bambini e ragazzi

LEGGI IN 2'

Natale è sinonimo di calore, famiglia e di belle e buone cose da fare insieme, come leggere un libro accanto al caminetto, vicino al presepe e sotto le fronde dell’albero di Natale. Ecco alcune citazioni a tema Natale, che scaldano il cuore, tratte da libri famosi da leggere o rileggere insieme ai bambini e ragazzi di casa.

1) “Che strano quel rumore non era affatto triste! Anzi sembrava allegro. “Possibile?” si disse. Ma sì, c’era allegria, gioia e felicità.” (Il Grinch – Dr. Seuss)

2) Buon Natale, zio! un allegro Natale! Dio vi benedica! - squillò una voce allegra. Scrooge trasalì. Era arrivato suo nipote. “Bah” disse Scrooge “fesserie!”  (Canto di Natale – Charles Dickens)

3) “Fidati di me” gli rispose Rover. “Mi fidi di te” disse Babbo Natale.” Non e una questione di velocità. Ma ci sono i comignoli, le stanze da letto, le parti difficili. Non credo che faremo in tempo”. (Rover salva il Natale - Roddy Doyle)

4) “Come Gesù Bambino nella mangiatoia”, sospirò intenerita Suor Blandina. “Per questo l’abbiamo chiamata Natalia, Talìa, Talì, perche è nata la notte di Natale.” (Tornatràs - Bianca Pitzorno)

5) Laura era ansiosa perchè il Natale era vicino e Babbo Natale e le sue renne non potevano viaggiare senza neve. mary aveva paura  che anche se avesse nevicato, Babbo natale non sarebbe riuscito a trovarle laggiù, nella terra degli indiani.“ (La casa nella prateria – Laura Ingalls Wilder)

6) Dov’era stato per oltre quarant’anni quel magico calendario che adesso era appeso ad un gancio sopra il letto di Joakim? E che cosa sarebbe successo quando, fra breve, la prima finestrella fosse stata aperta?  (Il viaggio di Elisabet – Jostein Gaarder)

7) Jo fu la prima a svegliarsi nella fredda e grigia mattina di natale e ricordandosi la promesse dallella mamma, cercò sotto il capezzale e trovò un picoclo libro coperto di velluto rosso. (Piccole Donne – Louisa Alcott)

8) Proprio mentre stavano stropicciando i piedi sui gradini per togliersi la neve dalle scarpe, la porta si aperse e Pippi apparve. "Buon Natale e benvenuti nella qui presente dimora!" disse, e li spinse in cucina. Vi troneggiava niente meno che... un Albero di Natale! (Pippi Calzelunghe - Astrid Lindgren)

9) L’avevo comprato per disperazione la vigilia di Natale dell’anno prima per metterlo nella calza per mia moglie, e lo avevamo chiamato Paddington perche mi era sempre piaciuto il suono di quel nome. E i nomi sono molto importanti soprattutto se sei un orso e non hai molto altro al mondo. (L’Orso Paddington – Michael Bond)

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta