FIGLI

Età scolare, quali sono i problemi di comportamento più comuni?

LEGGI IN 2'

Si torna a scuola e ricominciano i problemi? No, non è realmente così. Anche perché si parla realmente di problemi di comportamento quando c’è corrispondenza tra condotta scolastica e condotta in famiglia. Se il bimbo a scuola segue le regole ed è rispettoso, mentre a casa è un piccolo “diavoletto” è solo una questione educativa. Quali sono i problemi comportamentali più comuni in età scolare?

Ansia. Si tende a pensare ai bambini ansiosi come timidi e appiccicosi, ma l'ansia può anche far agire. Quando i bambini ansiosi vengono messi in situazioni che scatenano la loro ansia, possono fare i capricci nel tentativo di sfuggire a quella situazione. Non è raro che succeda a scuola, dove richieste e aspettative possono esercitare pressioni su di lui che non riesce a gestire.

ADHD. Viene solitamente diagnosticato quando i bambini hanno difficoltà a prestare attenzione. Ma per molti bambini con il disturbo – e per i loro genitori – anche il comportamento è un grosso problema. Possono ignorare le istruzioni. E possono scatenarsi, fare i capricci o essere provocatori quando gli viene chiesto di fare cose che non vogliono fare.

Disturbi dell'apprendimento. Può succedere che i bambini che hanno problemi con la matematica o un compito di scrittura, piuttosto che chiedere aiuto, strappino il foglio o cambino improvvisamente materia. Possono essere molto frustrati e perdere la calma frequentemente. E se non sanno di avere un disturbo dell'apprendimento, possono preoccuparsi di essere stupidi. Ma non è così, anzi.

Problemi di elaborazione sensoriale. I bambini che hanno difficoltà a elaborare le informazioni sensoriali possono avere un comportamento estremo e confuso quando i loro sensi sono sopraffatti. Potrebbero fare cose come urlare se i loro volti si bagnano o avere un crollo se si trovano in una stanza troppo luminosa, rumorosa o affollata.

Depressione. Alcuni bambini che hanno frequenti scoppi d'ira hanno un disturbo chiamato disturbo da disregolazione dell'umore dirompente. Questi bambini hanno forti scoppi d'ira con irritabilità cronica. Tendono a vedere le cose in modo negativo e sono pronti a esplodere su problemi che sembrano minori ad altre persone.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta