INTORNO AI FORNELLI

4 errori da non commettere con le verdure surgelate

Le verdure surgelate non sono nutrienti come quelle fresche, ma sono un ottimo prodotto di scorta. Devi solo evitare di commettere alcuni errori per consumarle nel migliore dei modi.
LEGGI IN 1'

Le verdure fresche sono sempre la scelta migliore, ma se cucini poco o, comunque, hai poco tempo a disposizione, i surgelati sono un’alternativa che ti permette di mangiare verdure senza sprecare.

In alcuni casi, le verdure surgelate sono persino superiori alle verdure fresche, specialmente una volta che quelle verdure "fresche" sono rimaste nel cassetto delle verdure per uno o due giorno. Come mai? Vengono congelate all'apice della loro freschezza e sono spesso sbiancate, il che interrompe varie azioni enzimatiche, aiutandole a mantenere il loro colore più vibrante e la massima freschezza preservando allo stesso tempo la loro consistenza soda. Devi però imparare a utilizzarle nel modo giusto evitando alcuni errori.

Scongelarle prima della cottura. A differenza dei grandi prodotti surgelati, come una coscia di agnello o un tacchino, le verdure congelate non devono essere scongelate prima di essere cucinate perché lo scongelamento può alterarne le proprietà.

Cuocerle a vapore o al microonde. Molto meglio cuocerle in padella a secco, altrimenti vitamine e sali minerali si disperderanno nell’acqua.

Conservarle troppo a lungo. Solo perché le verdure surgelate durano più a lungo non significa che dovresti tenerle nel congelatore per mesi. Soprattutto una volta aperta la borsa.

Acquisti sempre gli stessi prodotti. Ormai puoi trovare di tutto e ti stai limitando ai soliti piselli, carote, broccoli e fagiolini, ma oggi puoi trovare anche la zucca, le bietole, il cavolo, le verdure miste, gli asparagi, le melanzane, le fave…

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione