INTORNO AI FORNELLI

5 errori che puoi commettere grigliando

Fare bene un barbecue è un'attività molto divertente e permette di creare occasioni conviviali all'aperto piacevoli. Grigliare la carne bene però è un'arte, che bisogna imparare a fare bene perché altrimenti si rischia di rovinare tagli anche pregiati.
LEGGI IN 1'

Primavera ed estate sono le stagioni ideali per il barbecue. Non c’è bisogno di affittarne uno in qualche parco attrezzato, perché sono davvero molto piacevoli da fare sul proprio terrazzo o in giardino. Devi però fare molta attenzione per grigliando si commettono numerosi errori. Già, c’è la presunzione che il barbecue lo sappiano fare tutti, in realtà ci sono alcune cose importanti da conoscere.

  1. Non hai scaldato abbastanza la griglia. Una griglia calda è la chiave per una cottura perfetta e una cottura uniforme. Per risultati ottimali, preriscaldare a circa 500 gradi prima di cuocere qualsiasi cosa.
  2. Tenere sempre il coperchio chiuso. Ovviamente, ciò vale per i barbecue che ce l’hanno. Come mai? Chiudere il coperchio per una cottura bassa e lenta. In questo modo puoi tenere d'occhio la carne, gestire le fiammate ed evitare gli annerimenti.
  3. Non tutti i condimenti e le marinature sono uguali. Una marinatura molto bagnata è la cosa migliore per le bistecche sottili (l'umidità extra rende più tenera la carne), mentre uno sfregamento a secco è ottimo per le bistecche di qualità superiore e dal taglio più spesso.
  4. Non bisogna mai tagliare la bistecca per verificare la cottura. Come mai? Perché tagliare la bistecca significa che perderai quei deliziosi succhi ricchi di sapore. Ecco la soluzione: utilizzare un termometro per carne per valutare se la carne è cotta.
  5. Non pulire la griglia. Prima di ogni cottura, utilizzare una spazzola metallica per rimuovere eventuali accumuli e riscaldarla  per eliminare i residui.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione