BENESSERE

Che cos'è la dry needling, l’alternativa all’agopuntura

LEGGI IN 2'

Molte persone decidono di non provare l'agopuntura perché hanno paura degli aghi, anche se sono molto sottile e hanno l'obiettivo di alleviare il dolore e non crearne. Esiste un trattamento alternativo per coloro che desiderano un effetto simile dell'agopuntura senza lo spauracchio delle punturine. Il processo si chiama dry needling, o terapia con ago secco, e nonostante il fatto che il nome sia il 150% più terrificante di "agopuntura", in realtà è meno spaventoso.

Che cosa è anche l'ago secco?

L'ago secco è una pratica che prevede l'inserimento di un microfilamento anziché un ago tradizionale per agopuntura. Gli aghi in microfilamento sono inseriti per individuare i punti di innesco muscolari. Si ritiene che questi aghi stimolino il flusso di energia, chiamato qi , in tutto il corpo.

Secondo gli esperti, l'ago secco segue lo stesso concetto usato nell'agopuntura e nella medicina tradizionale cinese per stimolare le reazioni nel corpo. I medici cinesi credono che quando determinati percorsi energetici sono bloccati, il risultato può essere dolore e malattia nel corpo.

Terapia dell'ago secco: a cosa serve?

La terapia con l' ago secco può aiutare ad alleviare il dolore da qualsiasi numero di condizioni croniche, come l'artrite, lesioni sportive tra cui stiramenti e distorsioni e altre malattie muscoloscheletriche che non rispondono necessariamente ai tradizionali antidolorifici. La terapia con ago secco può essere utilizzata come forma di terapia da sola o può essere combinata con altri trattamenti.

Fa male?

Ogni volta che un oggetto estraneo viene inserito nel corpo, c'è la possibilità che possa ferire. Il microfilamento utilizzato nell'ago secco è così piccolo che non si percepisce praticamente nulla.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione