IN FORMA

Dolore alla cervicale, i rimedi utili

LEGGI IN 2'

Il dolore alla cervicale colpisce molte persone per tanti motivi differenti. Di solito si manifesta quando si ha l'abitudine di tenere posture scorrette, in particolare quando si lavora. Si ipotizza che sia uno dei disturbi più diffusi nei paesi occidentali e colpisce il rachide cervicale, la parte più alta della colonna vertebrale, causando dolore anche intenso, difficoltà a muoversi, problemi muscolari. Il termine medico per indicare il dolore alla cervicale è cervicalgia.

Il dolore alla cervicale non è da confondere con il classico torcicollo: sintomi e cause possono essere differenti. È bene dunque conoscere tutte le cattive abitudini o le patologie che possono far insorgere il problema e come trattarlo, sempre seguendo le indicazioni del medico curante che va contattato per ogni disturbo, per trovare rimedi e cure più adatti.

Cause della cervicalgia

La cervicalgia può essere provocata da:

  • una postura scorretta
  • un trauma a carico dei muscoli per un movimento brusco
  • il colpo di frusta dopo un incidente o causato da un infortunio
  • artrosi
  • ernia al disco
  • malformazioni della colonna vertebrale

Sintomi della cervicalgia

I sintomi dell'infiammazione che colpisce i muscoli del collo sono:

  • dolore intenso che può arrivare anche alle spalle
  • mal di testa
  • vertigini
  • nausea
  • formicolii alle braccia o alle mani
  • vista offuscata
  • problemi di udito
  • stanchezza generale

Prevenzione e rimedi contro il dolore alla cervicale

Prevenire è fondamentale, adottando uno stile di vita che può proteggerci da questo disturbo. Bisogna fare attività fisica, mangiare in modo sano per rinforzare i muscoli, evitare condizioni di sovrappeso e obesità che possono causare danni alla schiena. Inoltre bisognerebbe evitare posture che possono far insorgere il dolore in questa zona del corpo, soprattutto se stiamo seduti per tanto tempo davanti a uno schermo o siamo sempre alla guida.

Il dolore alla cervicale se non è troppo grave si risolve in pochi giorni, anche con l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), da assumere per via orale o tramite pomate e cerotti. Tra i rimedi utili da adottare quando l'infiammazione è passata, gli esperti consigliano fisioterapia, ginnastica posturale, yoga, massaggi. Anche fare spesso stretching può aiutare.

Se i sintomi persistono, forse bisognerebbe indagare meglio sul problema e adottare altre strategie utili ad alleviare il dolore e risolvere il disturbo alla base.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione