FITNESS DEL PULITO

Decluttering armadio: come farlo senza perdere tempo

LEGGI IN 2'

Il decluttering dell’armadio non lascia scampo: prima o poi, al cambio di stagione o quando non riusciamo più a trovare niente nella massa di vestiti, dobbiamo riordinare il guardaroba e fare il decluttering dell’abbigliamento: vediamo come fare in poche e facili mosse.

Il significato del decluttering dell’armadio è buttare quello che non ci serve e ordinare e organizzare i vestiti.

Tra l’altro, secondo il metodo KonMari, il riordino dei vestiti è lo step da cui partire per mettere ordine tra le cose.


Decluttering armadio: come farlo senza perdere tempo
Ecco i consigli per fare il decluttering dell’abbigliamento e riordinare l’armadio:

  • Innanzitutto, puoi fare una ricognizione degli spazi che puoi creare. Sì, se hai poco spazio per i vestiti, puoi sfruttare quelle zone che altrimenti restano vuote come l’interno dell’armadio stesso dove puoi inserire delle mensole, come spieghiamo qui, o l’area sotto il letto dove puoi aggiungere un cassettone fai da te come illustriamo qui;
  • Se riesci, riordina tutti i vestiti in un’unica sessione, altrimenti procedi per categoria, come suggerisce Marie Kondo;
  • Per ogni vestito, chiediti se effettivamente lo indosserai o, per dirla con la Kondo, se ti dà gioia. Se la risposta è affermativa, mettilo da parte, ma in una zona precisa del letto o della stanza, ovvero metti tutte le magliette in un angolo, tutti gli abiti in un altro angolo, tutte le camicie in un altro ancora e così via;
  • Se, invece, non vuoi più tenere quell’indumento, decidi se venderlo o donarlo e inseriscilo nella relativa zona o in una grande busta;
  • Un’altra alternativa è riciclare gli indumenti, soprattutto quelli rovinati o quelli che possono avere una seconda vita, infatti puoi riutilizzare il tessuto per fare dei lavoretti creativi, ad esempio per il decoupage, o per le pulizie, oppure puoi decorare i capi o modificarli per creare nuovi look;
  • Per fare il decluttering dell’armadio, decidi dove riporre cosa, anche in base agli spazi che avevi individuato prima del riordino vero e proprio.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta