CONSIGLI DI VIAGGIO

Viaggi e vacanze sul fiume: a Vienna il Danubio dei surfisti

LEGGI IN 2'

Chi l’avrebbe detto che nel bel mezzo della capitale austriaca fosse possibile praticare windsurf? Ebbene, senza effettuare lunghi viaggi, ma prendendo semplicemente la metropolitana di Vienna (fermata  Stephanspaltz), puoi incontrare scuole di vela e surf, nonché strutture preposte al noleggio di barche.

Oltre agli sport acquatici puoi inoltre sfruttare un tratto della pista ciclabile che costeggia il percorso del fiume e che permetterebbe di partire dalla Germania ed arrivare al Mar Nero, attraversando l'Austria, la Slovacchia, l'Ungheria, la Croazia, la Serbia, la Bulgaria e la Romania.

Un percorso che potrebbe animare la fantasia dei più indomiti ciclisti che abbiano la forza di preparare dei viaggi così lunghi e impegnativi, da Vienna a Budapest ad esempio.

Scopri dove fare surf in Italia!

Ma senza arrivare a questi viaggi estremi, puoi pensare di fare solo una breve passeggiata sulle sponde del fiume che passa al centro di Vienna, per poi riposarsi sulla spiaggia che si estende per 42 chilometri dell’isola di Donauinsel che si trova fra Klosterneuburg e il porto di Lobau.

L’isola nasce grazie all’opera iniziata alla fine del 1800, che prevedeva la creazione di un canale (il Danaukanal), che attraversasse Vienna ed evitasse il fenomeno delle inondazioni del Danubio. A questa iniziativa ne è seguita un’altra simile che ha portato una deviazione del letto del Danubio, creando un nuovo braccio detto il Neue Donau (il nuovo Danubio).

Ora questa zona è molto frequentata, soprattutto in occasione del Donauinselfest, il festival della musica definito la Woodstock di Vienna, che si tiene in genere verso la fine di giugno.

Complice forse la presenza delle molte star internazionali che vi prendono parte, tantissimi sono i ragazzi che organizzano viaggi in comitiva per assistere a questa tre giorni di Vienna.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione